sabato 29 giugno 2013

eldyna-ANNAMARIA e le finte sante delle chat



Dedicato a chi, senza essere state interpellate  "un bel tacer sarebbe stato  opportuno ".
"macaroni m'avete provocato e io ve se magno..."
amico americano permette




ANATROCCOLO-FABRI



giulia4.mi: Leggo questo scritto...e penso, come mai tanti frequentatori di eldy, che prima la osannavano, ne parlano male in altri luoghi facendo anche nomi e nik, io lo trovo molto scorretto. Forse non ci si deve aspettare molto da una chat per non rimanerne delusi- troppe di queste persone hanno fatto di tutto per creare malcontento, non si deve stupire mimma se le persone si allontanano, finitela di gettare fango su Eldy, avrà pure i suoi difetti, ma il comportamento di alcune persone mi lascia molto perplessa...anche perchè è facile leggerli altrove... senza troppi problemi...( la acida ...giulia)

franci: Mentre esprimo il mio dispiacere  per la salute di  Mimma e le 
faccio i miei più sentiti auguri di pronta guarigione o, quantomeno, di poter trovare una soluzione al suo problema legato alla vista, affermo che, per tutto il resto sono TOTALMENTE SOLIDALE e d'accordo con cio' che ha scritto Giulia, per cui non mi ripeterò. Chiedo solo alla persona (ritengo donna....) che ha pubblicato il suddetto scritto usando il nick di Mimma perchè non hai usato il tuo nome come facciamo tutti noi che nulla abbiamo da nascondere e di nulla ci vergogniamo? Visto che parli in prima persona e concludi con una TUA frase aggiungendo MOLTI tuoi pensieri...negativi rivolti alle Onlus in generale e ad Eldy in particolare, abbi almeno il coraggio di firmarti, oppure.....  ???? -Franci (Francesca, quella che abbraccia tutti stritolosamente..!!)



Annamaria: ciao eldì, hai fatto il test sulla seduzione, di ducky?

eldyna: Annamarì, ciao cara! No, non l'ho fatto e nemmeno mi ci metto.


Annamaria: non hai tempo?


eldyna: il tempo non manca... ma che lo faccio a fare? So bene che sedurre è un ARTE ed io di ARTE non ci capisco na' mazza...


Annmaria: alludi a qualche tua conoscenza?


eldyna: alludo a chi, pur di rimediare visibilità e un maschio, si inventa di tutto e di piu', anche su possibili e potenziali rivali.


Annmaria: sassolino?


eldyna: ma quale sassolino Annamarì! Per certa specie di donne ci vorrebbe un sassolone in testa e farle rinsavire da stupidità e falsità che difficilmete anche un uomo accetterebbe. Bada! Ho detto uomo e non  maschio. Al  maschio va bene qualsiasi genere.


Annamaria:




...sto cercando di capire a chi ti riferisci...

eldyna: a certe donne che frequentano le chat (una chat a caso...)


leggi qua



Giulia ops no no

franci: eh no cara giulia, trovatene uno anche tu?

giulia: il moccolo no ....ahahhaa

giulia: ?

franci: ecco...?..ahahah

giulia: non sapevo ...scusaaaaaa

giulia: ahahahha

cetti.: giulia, mi sa che se è in compagnia non conviene

franci: niente niente......

giulia4.mi: no no la terza incomoda mai!!!!!!!!!

franci: brava cetti........quando torno vi racconto tutto eh?

giulia: ok

giulia: chiedi se ha un amico??

giulia: ahahha

cetti. seeeeeeeeee, ci racconterà la metà ahahhahah

cetti. giusto Franci, chiedi se ha un amico

giulia4.mi: allora tu parti, franci

franci: scusate, mica posso dirvi tutto eh?

giulia4.mi: poi se trovi un amico, chiamami che vi raggiungo?

franci: glielo chiederò, pero' solo per giulia, tu cetti sei gia' maritata percio' fai la brava

giulia4.mi: eeeeeeeeeeee

giulia4.mi: però avvisa che sono acida ...franci

cetti.bo: si si, bravissima sono

cetti.bo: vero ahahhah

franci: giulia, le mie amiche NON sono mai acide..........)?

giulia4.mi: ?

giulia4.mi: dono dolcezze andate a male??

giulia4.mi: sono

cetti.bo: ha messo la lingua nel latte ed è diventato yogurt?

giulia4.mi: ?

franci: ahahah?giuly

franci: dello yogurt, cetti??

cetti.bo: ?

giulia4.mi: sei sciocchina, cetti

giulia4.mi: ma stasera verdure e bistecca per me

cetti.bo: trova un amico per giulia

giulia4.mi: verri di corsa franci

giulia4.mi: verrei

franci: ok, chiederò al mio amico di portarne uno per giulia, come lo vuoi?

giulia4.mi: ma il moccolo no non no

giovannino.ss è entrato nella stanza

cetti.bo: però Bari attira anche me

giulia4.mi: ?

cetti.bo: sai che ancora non abbiamo deciso nulla?

franci: e a giulia lo troviamo sul

 posto, tanto di baresi "scoppiati"

 ce ne sono a centinaia

cetti.bo: ma forse toscana

giulia4.mi: come siete carine ....

fioretta1. è entrato nella stanza

cetti.bo: le terme...come si chiamano?

giulia4.mi: ma preferisco cercarmelo da sola??

cetti.bo: saturnia

franci: mi ha detto che mi porterò sulla spiaggia di Polignano a Mare, deve essere stupenda"!!!!!

franci: porterà

cetti.bo: mi piacerebbe andarci

cetti.bo: ops

giulia4.mi: brava franci, divertiti 

cetti.bo: siiiiiiiiiiiiiiiiii

giulia4.mi: ?

franci: scusate, telefono.....magari è lui

giulia4.mi: ?

giulia4.mi: ciaoooo

cetti.bo: l'ho vista a Beautiful ?

franci: vi saluto, buona cena

franci: ciaooooooooooo

giulia4.mi: corri

giulia4.mi: ?



eldyna: Capito Annamarì? Queste stanno nelle chat perchè ,diciamolo papale papale, "vogliono" rimorchiare il maschio di turno. 


Annamaria: e tu in tutto questo che c'entri??


eldyna: Annamarì mi odiano. Perchè, nonostante non ci capisco un'acca di ARTE  , non me la tiro con associazioni di volontariato e non ho compiti da correggere mentre chatto (al bar) ho sedotto e fatto sesso ( bar)  proprio nel loro territorio virtuale (bar) e queste, a sto "minkia" di "bar", ci stanno sempre , da sempre...

Annamaria: Però  ho letto che  una  si va a "spupazzare" a Bari. Sei invidiosa per questo?

eldina : E cetttto io sempre al bar ero costretta a farlo, questa prende il treno e se lo va a "spupazzare" sul posto, ma poi tonnnnna sempre li...  chissa'come mai...


Annamaria: Io lo so. L'ho conosciuta bene una di queste ,durante un soggiorno in Sicilia e posso assicurarti che donne di questa specie non si possono apprezzare... un maschio non resiste a lungo, figuriamoci un uomo.


eldyna: Annamarì visto che è l'ultima volta che mi ospiti , permettimi un appello per queste signore.


Annamaria: che sia l'ultima, eh?!

eldyna: promesso! Per favore, maschietti di Bari e non , scoppiati e non...PIGLIATAVILLE...bwuahahahahah

Annamaria: okkei Eldì , le tue ospitate finiscono qui.

eldyna: grazie Annamarì e... addivettiti.


STAMINALI, AUTORIZZATE LE CURE PER DUE DISABILI SICILIANE



“La Sicilia dice sì alla vita”. E’ questo l’entusiastico ed unanime commento dei sostenitori del metodo Stamina. Due buone notizie arrivate in un solo giorno, ieri, e che riaccendono la speranza per due disabili gravi e nel contempo per migliaia di persone che chiedono di sottoporsi alla infusione con cellule staminali mesenchimali secondo la metodologia messa a punto dalla onlus torinese fondata da Davide Vannoni.


Il Tribunale di Catania ha accolto il ricorso ex art.700 relativo alle cure compassionevoli, autorizzando il trattamento terapeutico per Aurora Pulvirenti, 58 anni, affetta da Sla, la prima paziente del Meridione d’Italia con questa patologia ad avere accesso all’infusione di staminali.
A seguirla nell’iter burocratico, i legali dell’associazione Sicilia Risvegli Onlus e del Movimento Vite Sospese, Desirèe Sampognaro, Silvio Camiolo e Orazio Pulvirenti, fratello di Aurora.

“Quella ottenuta ieri in Tribunale – dichiara a BlogSicilia l’avvocato Pulvirenti – è una vittoria straordinaria, non solo per mia sorella ma per tutti coloro che si trovano a fronteggiare quotidianamente una malattia terribile. Nessuno deve abbandonare la speranza di poter migliorare la propria drammatica condizione. A questo risultato siamo arrivati dopo diverse tribolazioni e solo dopo aver impugnato il provvedimento che aveva autorizzato le cure in una delle 13 cell factory autorizzate dall’Aifa. Ma quelle staminali non sono efficaci, noi invece crediamo fermamente nel metodo Stamina”.

Per Aurora, la diagnosi che le cambia la vita arriva 3 anni fa. La malattia a rapida progressione, determina gravissime difficoltà respiratorie e di deglutizione. E’ necessario pertanto che le cure le vengano somministrate al più presto.

Gioia anche a Modica, nella famiglia Terranova. Mauro a soli 23 anni, è costretto a fare i conti con l’atassia, una grave malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso e il cuore. A causa della gravità delle sue condizioni di salute, il giudice ha disposto per lui una infusione d’urgenza. E’ molto probabile infatti che Mauro venga sottoposto a trattamento utilizzando cellule staminali fornite da un donatore, una procedura che consentirebbe di abbreviare le fasi preliminari al trapianto.

“Quando sono stata informata delle due sentenze favorevoli – racconta – Desirèe Sampognaro – mi sono sentita in un’isola felice. E’ straordinario sapere che due giudici, in merito a due casi differenti, si sono pronunciati a favore della vita“.

Le perplessità maggiori riguardano i tempi di attesa. Sono innumerevoli i pazienti autorizzati a sottoporsi alla terapia in attesa ormai da mesi di una telefonata da Brescia. Non senza esiti fatali. Basti ricordare i casi della piccola Sofia e di Anna Umidetti, entrambe morte ai primi di giugno, senza aver mai iniziato la cura, nonostante l’autorizzazione del tribunale.

Intanto i movimenti Pro Stamina annunciano la mobilitazione. Il 10 luglio si svolgeranno in contemporanea due sit-in davanti gli Spedali Civili di Brescia ed il Ministero della Salute a Roma.

La lista di chi guarda a Brescia come unica opportunità di salvezza si allunga sempre più. Ma agli Ospedali Civili ci sono solo due incubatori per staminali, uno dei quali donati da Vannoni. Non a caso su change.org è stata lanciata dai movimenti Pro Stamina una petizione rivolta al Parlamento italiano, al ministro della Salute Beatrice Lorenzin e ai presidenti di Regione “al fine di evitare la morte di altre persone”. Tra le richieste, anche l’aumento del numero di incubatori. Secondo le associazioni che sostengono i malati, a Brescia ne servirebbero almeno 20.

Blog Sicilia

Annamaria... a dopo

venerdì 28 giugno 2013

TEST: IN INTIMITA' VI PIACE SEDURRE O ESSERE SEDOTTI?



Considerando la curiosità e l'impazienza (soprattutto mia e di Lorenzo) Enzo ha anticipato le valutazioni del test





Durante l’intimità di coppia c’è chi trova intrigante condurre il gioco e conquistare il partner e chi, invece si accende di passione se è corteggiato/a, preferendo non prendere l’iniziativa.


Con questo test scoprirete se preferite sedurre o essere sedotti


DUCKY    Gemè, che razza di test è questo? Risponderanno solo gli uomini. Le donne…quasi nessuna!

ENZO Tu credi?

DUCKY    Sì, io credo. Ci sono domande particolari, invasive.

ENZO Hai ragione, Duc, questo test è fatto per donne adulte, cresciute, emancipate, svincolate da certi pudori.

DUCKY    Storceranno il naso le modeste, le inibite, le introverse, le sessuofobiche, io includerei anche le …illibate. Tu dici che ce ne sono in giro?

ENZO Sono rarissime, però potrebbe capitare….leggevo in una rivista femminile che una donna, 38enne, chiedeva aiuto  allo psicologo, essendo ancora vergine.

DUCKY    Io pensi che qualche Ciucciottina non risponderà al test…forse un po’ troppo inibita, riservata.

ENZO Un po’ o troppo?

DUCKY    Direi troppo…sai com’è, con certe  donne niente è sicuro.

ENZO Non vuoi rivelare al tuo gemellino chi è la Ciucciottina tanto pudorata?

DUCKY    Eh no, decisamente no! Enzu’, usa la tua perspicacia e…vedrai. Ora passiamo al test.





1- Come deve fare il partner per accendere la vostra passione, cioè per riscaldarvi?
A- Deve farvi capire che è completamente pazzo di voi
B- Deve sussurrarvi tutte le coccole che vi potrebbe regalare

2- Nell’intimità riuscite a raggiungere la gioia più facilmente se il partner…
A- …è disposto ad assecondare ogni vostro desiderio e fantasia
B- …è capace di condurvi verso orizzonti intimi inesplorati

3- Quale atteggiamento intimo del partner potrebbe spegnere il vostro desiderio?
B- Se il partner non vi coccolasse e non vi dedicasse le sue attenzioni
A- Se il partner dovesse prendere sempre l’iniziativa

4- Quale di queste fantasie intime avete fantasticato di vivere?
A- Riuscire a sedurre più partner
B- Essere guardati mentre vivete l’intimità

5- Come vi comportate quando il partner vi fa intendere che vi desidera e che non vede l’ora di vivere l’intimità con voi?
B- Vi lasciate travolgere dal suo desiderio
A- Fate capire al partner che dovete essere in due ad avere desiderio

6- Quale di questi giochi intimi potrebbe accendere la vostra passione?
B- Essere bendati e in balia delle coccole e dei baci del partner
A- Un gioco di ruolo dove voi siete un maestro e il partner l’allievo che deve eseguire tutte le vostre lezioni

7- Quando il partner riesce a sedurvi?
A- Quando si lascia andare e guidare da voi
B- Quando prende l’iniziativa e dimostra un carattere forte e intraprendente.

ENZO

Sabato 29 giugno ‘13 saranno disponibili
le valutazioni al vostro test.


( Dobbiamo aspettare due giorni prima di sapere se ci piace sedurre o essere sedotti...ohhhh Enzo, Enzo...)


Ecco le valutazioni del vostro TEST

                 “SEDURRE O ESSERE SEDOTTI”

Se prevalgono le “A” nelle risposte:  VI PIACE SEDURRE

Ciò vuol dire  che:
Nell’intimità prendete sempre voi l’iniziativa e amate sedurre il partner; grazie alla vostra intraprendenza, sapete sempre come conquistarlo e come farlo impazzire di desiderio. Siete inoltre gratificati nel constatare quanto potere seduttivo riuscite a esercitare su chi vi sia vicino e spesso giocate con il vostro fascino per riuscire a ottenere un grande potere intimo che vi permette di farvi apparire irresistibili. Cercate, comunque,  di arricchire il vostro charme, anche fisico,  e le vostre capacità seduttive con un po’ più di sensibilità ed emotività, in modo da non avere sempre il controllo e riuscire così anche a lasciarvi andare alle emozioni.

Se prevalgono le “B” nelle risposte: VI PIACE ESSERE 
SEDOTTI

Ciò vuol dire che:
Nell’intimità vi piace essere coccolati e sedotti. Questo non significa che siete passivi, ma che nell’intimità non amate prendere l’iniziativa. Trovate molto intrigante sentire il desiderio del partner e lasciarvi guidare, esplorando le vostre fantasie comuni e lasciandovi trasportare dalle sensazioni.
Spesso vi affidate totalmente al partner e vi lasciate guidare verso orizzonti di piaceri inesplorati. A volte date l’impressione di farvi condurre anche se, in realtà siete voi che “dirigete il gioco” e riuscite a indurre il partner a fare proprio quello che desiderate. Per voi è importante essere sempre al centro delle attenzioni del partner e vi piace farvi viziare. Volete sempre sentirvi amati e apprezzati, e nell’intimità di coppia cercate attenzioni continue e un corteggiamento costante. Vi consiglio di prendere qualche volta voi l’iniziativa e di stupire il partner trasformandovi da prede in cacciatori.

ENZO


Citando Charles Baudelaire
Non si è morti fin quando si desidera sedurre ed essere sedotti.






giovedì 27 giugno 2013

VEDREMO UN FILM...


"Solo nei sogni gli uomini sono davvero liberi,                             
e' da sempre cosi' e cosi' sara' per sempre".
Robin Williams  in  “L'Attimo fuggente”





E’ scoppiato il caldo e per goderci un film conviene scegliere un cinema all’aperto oppure una sala climatizzata . . .                                                                                                                               A proposito, non lontano da casa mia c’è un drive-in, informatevi se anche dalle vostre parti c’è una struttura del genere : io ci sono stata e vi assicuro che è davvero una interessante soluzione, ehhhhhhhh !                                                                                                                                                         


Questa settimana tante pellicole, per tutti i gusti. ( CHE ANNAMARIA AVEVA GIA'  PUBBLICATO, ERRONEAMENTE, LA SETTIMANA  SCORSA...)Se non vi siete ustionati tanto da illuminare la sala come lampadine, organizzate una serata al cinema, in compagnia di un “sontuoso” gelato, magari fragola e limone ! Slurpppppp 
                           
                                                                                       
Non vi resta che scegliere il film che preferite, tra quelli in uscita da giovedì 27 giugno.

Amore carne     
                                                                                                            
Pippo Delbono si confessa e svela le contraddizioni della sua fragile vita.
Regia di Pippo Delbono. Con Irène Jacob, Marie-Agnès Gillot, Tilda Swinton, Pippo Delbono, Sophie Calle.                                                                                                                                         
Genere Documentario - Italia, Svizzera 2011 - Durata 75 minuti circa. Da giovedì 27 giugno 2013 al cinema.
Nel corso dei viaggi, i mezzi leggeri del cinema di Pippo Delbono catturano momenti unici, incontri ordinari o straordinari. Da una camera d'albergo a Parigi a un'altra a Budapest, da Istanbul a Bucarest, i percorsi intrecciano un tessuto del mondo contemporaneo. I suoi testimoni, alcuni famosi, altri no, dicono o danzano la loro visione dell'universo. Gli incontri (con sua madre, gli amici, gli estranei) sono altrettante immagini del mondo di ieri, di oggi, di domani. Un mondo che qualcuno racconta attraverso la musica (come il compositore e violinista Alexander Balanescu).

Doppio Gioco - La verità si nasconde nell'ombra     
   
                                                                                              
Dal romanzo omonimo di Tom Bradby, un film sull'Irlanda degli anni '90.
Regia di James Marsh. Con Andrea Riseborough, Clive Owen, Aidan Gillen, Domhnall Gleeson, Brid Brennan.                                                                                                                                          
Genere Thriller -  Gran Bretagna 2012 - Durata 100 minuti circa.  
Collette McVeigh è una madre single. Repubblicana, vive a Belfast con la madre e i suoi fratelli, militanti dell'IRA1. Quando viene arrestata per aver preso parte a un attentato (fallito) a Londra, un agente dell'MI52 (Mac) le offre una scelta: perdere tutto e andare in prigione per 25 anni, o tornare a Belfast e spiare la sua stessa famiglia. La vita di suo figlio è nelle mani di Mac, perciò Collette non ha altra scelta se non tornare a casa. Quando un attentato ideato da suo fratello va a monte, tutti iniziano a sospettare che ci sia una talpa e sia Collette sia la sua famiglia si troveranno in serio pericolo.

Blood    
                                                                                                                                
Quando a commettere un crimine è chi dovrebbe perseguirlo.
Regia di Nick Murphy. Con Paul Bettany, Mark Strong, Brian Cox, Stephen Graham, Ben Crompton.                                                                                                                                                       
Genere Thriller - Gran Bretagna, 2013 - Durata 100 minuti circa. 
Quando la polizia scopre una giovane ragazza brutalmente assassinata, i fratelli Joe Fairburns (Paul Bettany) e Chrissie Fairburns si uniscono al loro supervisore Robert (Mark Strong), per indagare sul principale sospettato Jason Buliegh, un molestatore sessuale locale e un reietto sociale. Costretti a rilasciare Jason dalla custodia della polizia, i Fairburns prendono la situazione nelle proprie mani, tentando di costringerlo a confessare. Nel frattempo, il padre di Joe e Chrissie, Lenny Fairburns (Brian Cox), l'ex capo della polizia, rimane in macchina, come spettatore silenzioso della fatale tragedia che dividerà i suoi figli. Segreti nascosti e sospetti senza voce guidano una suspense inquietante mentre Joe viene inghiottito in una spirale sul confronto ossessivo tra i crimini del presente e quelli del passato.

La quinta stagione       
                                                                                  
Un'allegoria sulla libertà, nella terra di Bruegel.
Regia di Peter Brosens, Jessica Woodworth. Con Sam Louwyck, Aurélia Poirier, Django Schrevens, Gill Vancompernolle.                                                                                                                              
Genere Drammatico - Belgio 2012 - Durata 93 minuti circa. 
L'ultimo episodio di una trilogia dedicata al rapporto conflittuale tra uomo e natura. Il primo capitolo, Khadak, portava lo spettatore in mezzo alle steppe della Mongolia. Protagonista era Bagi, cavaliere nomade, il cui gregge veniva misteriosamente decimato dalla peste. Il secondo episodio, Altiplano, ambientato sulle Ande peruviane, sollevava lo spettro di un avvelenamento al mercurio. Con il terzo e ultimo capitolo, Woodworth e Brosens tornano in Belgio.

Tra cinque minuti in scena      


                                                                                                                               
Un'opera prima sulle difficoltà del fare teatro oggi in Italia e su un intenso rapporto madre-figlia.
Regia di Laura Chiossone. Con Gianna Coletti, Anna Coletti, Gianfelice Imparato, Anna Canzi, Elena Russo Arman.                                                                                                                                     
Genere Drammatico -  Italia, 2012 - Durata 84 minuti circa. 
Una tenera storia di dipendenza tra una donna - un'attrice di teatro - e una madre non piu` autonoma, che s'intreccia tra fiction e vita reale in un quadro di passaggio tra generazioni al femminile. Gianna e` una figlia, con una madre anziana e molto ingombrante di cui prendersi cura. E` anche un'attrice, con uno spettacolo teatrale da portare in scena tra mille difficolta`. Non da ultimo e` una donna, con una storia d'amore in punta di piedi cui e` difficile trovare spazio.

Munch 150      

                                                                                                            
Dal Museo nazionale e dal Munch Museum di Oslo, l'opera di Munch arriva sul grande schermo.
Genere Documentario - Norvegia 2013.
Il film-evento non si limiterà a mostrare su grande schermo i dipinti esposti in mostra ma proporrà domande, quesiti, interrogativi attraverso il tour cinematografico dell'esposizione. Cosa si nasconde creativamente e tecnicamente dietro una mostra? Cosa rivelano le opere circa l'artista che le ha realizzate ed il periodo in cui sono state dipinte? Lo straordinario appuntamento racconterà la figura del grande artista combinando materiali girati in mostra e riprese nei luoghi nativi di Munch: un'immersione nella fantasia, nel mondo e nella quotidianità dell'artista grazie al grande schermo per permettere agli appassionati di cogliere dettagli invisibili ad occhio nudo.

Multiplex

Regia di Stefano Calvagna. Con Francesca Romana Verzaro, Tiziano Mariani, Laura Adriani, Jacopo Troiani, Lavinia Guglielman.                                                                                                                                                    
Genere Thriller - Italia 2013 -  Durata 90 minuti circa. 
Appena uscito da un forte esaurimento nervoso, il ventiduenne Niccolò decide insieme a Viola, la sua più cara amica, di andare a vedere un film thriller, genere di cui Niccolò è appassionato. Insieme ad altri quattro amici, si incontrano nel più grande Multiplex della città. Raggiunto il gigantesco complesso, sul quale circolano varie sinistre leggende metropolitane, i ragazzi si imbattono nella Guardia del cinema, un uomo dalla maniacalità estrema, che considera sua missione mantenere l'ordine all'interno del multisala. Dopo aver assistito al violento film, il gruppo decide, per gioco e per sfida nei confronti della Guardia, di passare la notte nel cinema, nascondendosi all'interno di esso dopo l'ermetica chiusura della struttura. Così i sei rimangono volontariamente intrappolati nel Multiplex assieme all'ambigua Guardia, il quale però nasconde un macabro segreto. Partiti con l'idea di un gioco innocente, i ragazzi si troveranno ad affrontare un nascondino mortale con un susseguirsi di colpi di scena e un finale al cardiopalma che lascerà con il fiato sospeso...

World War Z     
 
                                                                                                                                         
Brad Pitt vs zombie
Regia di Marc Forster. Con Brad Pitt, Mireille Enos, James Badge Dale, Daniella Kertesz, Matthew Fox.                                                                                                                                                                                   
Genere Azione - USA, 2013 -  Durata 116 minuti circa. 
Dieci anni dopo la vittoria degli esseri umani sull'epidemia mondiale di zombie, chiamata la guerra mondiale Z, Max Brooks va in giro per il mondo raccogliendo le storie e le esperienze di coloro che sono sopravvissuti al conflitto che ha quasi eradicato la razza umana.

Salvo       
                                                                                                              Folgorante poliziesco in cui il Sud sembra il West
Regia di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza. Con Saleh Bakri, Sara Serraiocco, Luigi Lo Cascio, Giuditta Perriera, Mario Pupella.                                                                                                                          Genere Drammatico - Italia, Francia 2012 - Durata 104 minuti circa. 
Girato a Palermo, e nell'entroterra siciliano, per sei settimane di lavorazione tra luglio e agosto, Salvo è un film scritto e diretto da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, registi esordienti con alle spalle una lunga esperienza come sceneggiatori. Il protagonista del film è Salvo (l'attore israeliano Saleh Bakri), un killer di mafia, solitario, intelligente, spietato che incrocerà sulla sua strada una ragazza non vedente e questo incontro cambierà radicalmente la vita di entrambi.

. . . da sabato 29 giugno . . .

Le avventure di Peter Pan



Regia di Clyde Geronimi, Wilfred Jackson, Hamilton Luske. Con Bobby Driscoll, Kathryn Beaumont, Hans Conried, Bill Thompson, Heather Angel.                                                                                      
Genere Animazione - USA 1953 - Durata 76 minuti circa.

. . . mentre da mercoledì 3 luglio . . .  

                                                            
The Lone Ranger               
                                                                                        
 L'adattamento cinematografico delle avventure del Ranger Solitario
Regia di Gore Verbinski. Con Armie Hammer, Johnny Depp, Ruth Wilson, Tom Wilkinson, Helena Bonham Carter.                                                                                                                                                       Genere Avventura - USA, 2013 -  Durata 135 minuti circa. 
Una rocambolesca avventura, avvincente e divertente, nella quale il famoso eroe mascherato viene riportato in vita affrontando il mondo con occhi diversi. Lo sciamano indiano Tonto racconta la storia mai svelata che ha trasformato John Reid, un semplice uomo di legge, in una leggenda delle giustizia, trascinando gli spettatori in un viaggio fuori controllo, pieno di colpi di scena e umorismo tagliente, dove i due improbabili eroi dovranno imparare a collaborare e combattere corruzione e avidità.

Buona visione a tutti da . . . Maria !

UNA DONNA

Cosimo Massimo Cavallo


UNA DONNA ABBANDONATA A SE 

STESSA,

VORREBBE GIRARE IL MONDO,

VORREBBE SALVARLO.

VORREBBE SEMINARE ROSE SENZA

SPINE,

VORREBBE DIPINGERE UN CIELO 

AZURRO,

UN MARE VERDE,

VORREBBE DONARE AMORE,

VORREBBE,

NON HA LA FORZA DI FARLO DA 

SOLA,

UNA DONNA ABBANDONATA A SE 

STESSA,

VORREBBE, MA NON PUO'.


MIMMA