sabato 7 settembre 2013

SICUREZZA STRADALE: SMS PIU' PERICOLOSI DELL'ALCOL






Sms in viaggio: distrazioni pericolose. Al di là di quanto vieta la Legge in Italia (non si può condurre un'auto tenendo in mano un cellulare, articolo 173 del Codice della strada), è indubbio che leggere messaggi mentre si è al volante distoglie l'attenzione dalla guida.(2. E' vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle forze armate e dei Corpi di cui all'articolo 138, comma 11, e di polizia, nonché per i conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade ed al trasporto di persone in conto terzi. E' consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purchè il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani.)

Leggere e spedire SMS ,quando si guida, provoca la morte di 3 mila ragazzi e 300 mila feriti ogni anno, pari a un'incidenza persino superiore a quella dell'alcol che ogni anno causa la morte di 2700 ragazzi e 282 mila feriti, nella stessa fascia d'età dei teenager. Il dato emerge dal recente studio condotto dal Cohen Children's Medical Center di New York sui giovani automobilisti americani. La ricerca fotografa anche l'identitik e le abitudini del giovane americano alla guida dell'automobile. Circa la metà degli adolescenti ha la cattiva abitudine di spedire e di leggere SMS mentre guida, il 49% dei ragazzi e il 45% delle ragazze. Mentre la percezione del rischio dell'alcol è più evidente, la percezione del rischio di spedire gli SMS è spesso sottovalutata tra i giovanissimi e non ( sottovalutazione del rischio ). Tuttavia, i dati della ricerca dimostrano che il livello di pericolosità degli SMS quando si guida è persino superiore a quello della guida in stato d'ebrezza. Quello degli SMS alla guida è una cattiva abitudine, purtroppo, radicata anche in Europa e in Italia dove, sempre secondo la ricerca, circa la metà degli automobilisti continua a guidare mentre legge o scrive un SMS. Un rischio divenuto ancor più frequente con la diffusione degli smartphone e dei dispositivi mobile di accesso alla rete internet, ai social network e alla posta elettronica. A minare la sicurezza su strada non sono più soltanto i messaggi di testo SMS del cellulare ma anche i messaggi sui social network, i tweet e la posta elettronica.
Fonte-autoage.it




Le case automobilistiche si comportano come vuole la maggior parte della gente, e quindi, dei clienti. Se i piu' giovani, al giorno d'oggi, non sanno rinunciare a Facebook neanche mentre sono in auto, zac! Ecco che arriva la nuova Classe A con connessione ad internet wireless e altri sistemi di intrattenimento vari.Non vedo quale scopo possa avere una connessione wireless sulle auto, eppure quando presentano la classe A al posto di esaltarne le doti stradali parlano solo del fatto che ti puoi connettere a facebook.. SERVISSE A QUALCOSA! Sono inutili e pericolosi  questi sistemi nelle auto. Ma finché il trend resterà questo, le case agiranno di conseguenza, purtroppo. Servirebbe un deciso cambio di mentalità da parte delle persone.

Annamaria...a dopo


ARIA SETTEMBRINA...





Annamaria: ciao Eldi'

eldyna: Annamari' ciao

Annamaria: ciao

eldyna: ciaoO 

Annamaria: hai finito cu sti ciao?

eldyna: si cara

Annamaria: che c'è , mi pari un po' moscia...

eldyna: eh si, vorrei vedere te. Qui, dopo la prima pubblicazione delle chattate di alcuni eldyani,  è successo di tutto e non fare la gnorri.

Annamaria: ma che gnorri e gnorri, ho pubblicato tutto io: O VIRISTI... FINIU TUTTO A FISCHI E PIRITA! Te la sei cercata! 

Eldyna: ma secondo te, quelli, in chat, mi vedevano in ogni nick, parlavano sparlavano alludevano ed io dovevo stare zitta?

Annamaria: eh... si cara , "un bel tacer non fu mai scritto". Tanto prima o poi si sarebbero stancati e invece...

Eldyna: invece??...  Ora non dire anche tu che è colpa mia...almeno tu sai bene i fatti!

Annamaria: si si ...ehi ma quanto sesso hai fatto cu stu eldy?... Cam, capelli bagnati, bar, il marito che scappa di casa e...

Eldyna: e?

Annamaria: ...e invece ci scommetto che sei tutta fumo e niente arrosto...

eldyna: cioè? che io parlo e altri fanno i fatti?

Annamaria: ohhh vedo che stai rinsavendo, sarà l'aria settembrina ...comunque ora basta con tutte ste storie. Lasciali tranquilli e non nominare piu' nessuno.

eldyna: Mi stai rimproverando?

Annamaria: certo che no! Sono sempre dalla tua parte perchè io ti conosco bene.

eldyna: pero' non pensavo mai che funzionasse cosi.

Annamaria: cosa?

eldyna: mi spiego: eldy e' una Onlus che non si occupa di sfamare gatti,e nemmeno di aiutare bambini poveri, ma hanno lo scopo (senza lucro, come dovrebbe essere)di avvicinare gli over al mondo digitale, e il loro slogan e' "amicizia e comunicazione in rete ". Si  vantano ,nel sito, di avere un centro ascolto(?) e invece  te la ritrovi sorda e muta, scusa ma ti pare normale?

Annamaria: si! Perchè dovrebbe essere strano? Non hai letto recentemente che due Onlus ,a cui ti riferisci, sono state smascherate dalla guardia di finanza? Dovevano aiutare i bambini bisognosi e invece con i contributi hanno comprato ville e palazzi, e lo stesso la Onlus che doveva sfamare i poveri gattini randagi.

eldyna: ma eldy no, eldy è una Onlus pulita, attenta ai frequentatori, tiene molto in considerazione la sua notevole utenza.

Annamaria: a tia ti pari? E' cosi?

eldyna: veramente no, con me si sono accaniti soprattutto la presidenta che dopo una lecita richiesta mi ha intimata a sparire. Se dovessimo dare  "ascolto" a lei,  tu non dovresti nemmeno parlare con me, ora.

Annamaria: e tu futtatinni. Lei decide, ordina e intima nella sua associazione e chat, fuori per fortuna c'è la liberta'.Tranquilla che qui non arrivera' la mano del lupo per "bannarti".

eldyna: vero, dovrebbero essere mani grandi e lunghe ....e ora io con chi faccio sesso al bar (coi capelli bagnati?)

Annamaria: chissacciu ,magari sarà stu Enrico che si compra una parrucca e prende il tuo posto.

eldyna: lo conosci? 

Annamaria: si di svista, mi pare adatto per prendere il tuo posto.(soprattutto per l'età...)

eldyna: si, e cosi farà beata sta  sta maria trentina ,(Maria.tn) amica di A, S, F e Fe....

Annamaria: senti, attenta a come parli!
Quella è una collega di Fel dottoressa in avvocatura "dei causi pessi" per favore attenzione!

eldyna: e vabbè stai calmina eh! hai promesso alla tua stellina che non avresti piu' parlato di eldy e invece...

Annamaria: ingrata, ho solo voluto domandarti come stai, dopo tutti sti "commenti deliziosi"

eldyna:  e come sto?..............datemi una lametta che mi taglio le vene!!!!!!!!!!!!!!.





Annamaria  

ALLARME REDDITOMETRO, SCATTANO I PRIMI CONTROLLI


Dalla settimana prossima verranno inviate le prime lettere per ricevere chiarimenti sull’anno fiscale 2009
Signori Lettori e Signore Lettrici, ritengo di fare cosa buona e giusta informandovi sugli adempimenti dell’Agenzia delle Entrate, e sui vostri adempimenti. Consideratemi una specie di “grillo parlante”al vostro servizio, ma non ignoratemi, potreste avere dei grossi dispiaceri, il pentimento “DOPO” non gioverebbe.

Dopo tante chiacchiere si comincia a fare sul serio con il nuovo redditometro. L’Agenzia delle entrate ha definito infatti un gruppo di contribuenti per i quali scatteranno le prime verifiche fiscali. Si tratta di quei cittadini per i quali nell’anno 2009, primo periodo preso in considerazione dal nuovo redditometro, è stata rilevata una discrepanza tra entrate e uscite superiore al 20%. A questi soggetti, già dalla prossima settimana, verranno inviati dei questionari, attraverso i quali si potranno fornire i primi chiarimenti su eventuali incongruenze.

ECCO IL NUOVO REDDITOMETRO

E’ stato stimato che da qui a fine anno saranno circa 40mila le persone che riceveranno lettere con richieste di chiarimenti dall’Agenzia delle entrate. Chi dovesse ricevere una tale comunicazione, sarà invitato a rispondere entro 15 giorni. In questi casi conviene sempre fornire spiegazioni, soprattutto se si è in possesso di pezze d’appoggio, come ricevute, fatture o quant’altro che possono spiegare eventuali spese ritenute sospette dal Fisco. Certo, potrebbe anche capitare di aver bisogno di tempo per recuperare la documentazione necessaria. In questo caso è prevista la possibilità di chiedere all’Agenzia delle entrate una proroga dei tempi. Lo si potrà fare con una richiesta formale, da inviare possibilmente via mail, al responsabile che ha in carico la propria posizione fiscale.
Una volta compilato il questionario si verrà chiamati in via del tutto bonaria presso una delle sedi dell’Agenzia delle entrate per fornire le spiegazioni. Si tratta di un passaggio fondamentale, più volte sottolineato con enfasi dal direttore dell’Agenzia Attilio Befera, secondo il quale in questa fase il contribuente non ha nulla da temere se ha le carte in regola. Potrà fornire di persona tutti i chiarimenti necessari e nel caso essi dovessero soddisfare il funzionario del Fisco la vicenda si chiuderà istantaneamente.

REDDITOMETRO, LA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Nel caso in cui invece le risposte non saranno sufficienti ad eliminare ogni dubbio, scatterà l’accertamento formale e il contribuente sarà chiamato una seconda volta, ma per un vero e proprio contraddittorio, durante il quale saranno contestate specifiche irregolarità. Ricordiamo a questo proposito che il nuovo redditometro si fonda proprio sulla coerenza tra entrate e uscite nei vari anni fiscali che verranno presi in considerazione. Saranno valutate le spese sostenute da ogni singolo cittadino ed esse saranno raggruppate in una serie di categorie.
Ci saranno innanzitutto le uscite certe, quelle generalmente di grossa entità che il Fisco riesce a intercettare attraverso l’anagrafe tributaria. Poi i costi sostenuti per casa e auto, le voci riguardanti eventuali investimenti, a cui faranno da contraltare possibili forme di risparmio, rilevabili anche attraverso i conti correnti. Infine, nel caso fosse necessario, saranno prese in considerazione anche le cosiddette spese Istat, quelle cioè quotidiane per alimentazione e vestiario, rilevabili attraverso le medie nazionali fornite appunto dall’Istituto nazionale di statistica.

COME DIFENDERSI DALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Tutto ciò concorrerà a definire un dettagliato screening della situazione economica del singolo contribuente, dal quale difficilmente potranno sfuggire eventuali anomalie. Queste ultime dovranno, come accennato, essere spiegate dal contribuente, considerando che le motivazioni per un’improvvisa variazione della propria situazione finanziaria potrebbero derivare ad esempio da un’eredità o anche da un’elargizione di un genitore o di un parente.
In ogni caso si tratterà del vero e proprio esordio pratico del nuovo redditometro e tra esperti e contribuenti c’è grande curiosità per capire come, ma soprattutto, se funzionerà. Le prime controprove ci saranno appunto a partire proprio dalla prossima settimana.

ENZO
Font/

Panorama 05.09.13

venerdì 6 settembre 2013

LE NOVITA’ DEL REDDITOMETRO



Circa un mese dal via ufficiale del nuovo redditometro , che inizierà a funzionare da marzo, sono molti i punti oscuri che ancora circondano il nuovo strumento di accertamento fiscale sintetico. E le periodiche precisazioni che arrivano dall’Agenzia delle entrate sembra, almeno per il momento, che non contribuiscano pienamente a fare luce su alcuni aspetti controversi. Tra le questioni che più di altre hanno dato adito ad accese polemiche c’è sicuramente quella delle spese. Come verranno calcolate? Servirà conservare gli scontrini? Quali ricevute conviene tenere da parte?
Sono tante le domande che su questo fronte alimentano gli incubi peggiori dei contribuenti. Anche se a dire il vero, su alcune di esse, l’Agenzia delle entrate era stata chiara fin dall’inizio, dicendo ad esempio che gli scontrini delle spese quotidiane non andavano in nessun modo conservate. Eppure la polemica è montata, e con essa anche la confusione, al punto tale che proprio ieri è stato annunciato che da qui a marzo, quindi prima dell’avvio dei controlli con il nuovo redditometro, sarà emessa una nuova circolare che dovrà fare chiarezza su tutta una serie di questioni, prima fra tutte proprio le modalità di computo delle spese. Ecco quali sono.
Gli scontrini non servono
È stata questa fin dall’inizio una sorta di leggenda metropolitana. Era stato infatti paventato, ancora prima che il nuovo redditometro fosse ufficialmente presentato, che dovessimo essere costretti a conservare gli scontrini dell’acquisto del pane o di un paio di scarpe. Era stato forse proprio per questo che i tecnici dell’Agenzia delle entrate, guidati da Attilio Befera, si erano affrettati a precisare che le ricevute delle spese giornaliere non andavano tenute. La motivazione è semplice: questo tipo di spese, dall’abbigliamento dunque al cibo, dai libri all’oggettistica per la casa fino ai giochi per i bimbi, verranno computati al singolo contribuente sulla base di statistiche dell’Istat, realizzate tenendo conto del tipo di famiglia in questione e della zona geografica di appartenenza.
Dunque non ci sarà bisogno di dimostrare un bel nulla, visto che il fisco, in linea di massima, avrà già calcolato, grazie a queste stime, quanto noi avremo speso mediamente per questo tipo di consumi. Resta una questione però tutta da decifrare, e cioè il peso che avrà questo tipo di spese sul computo generale. E’ parso infatti di capire, ma speriamo che su questo punto la circolare annunciata faccia piena chiarezza, che sarà comunque una parte residuale del totale, rispetto al grosso che verrà dalle spese certe, rilevabili attraverso l’anagrafe tributaria o altri strumenti di controllo.

CONSIGLI UTILI PER SALVARSI DAL REDDITOMETRO

Ricevute da conservare
In linea di massima sarà utile tenere da parte tutte le ricevute di pagamenti di una certa entità, che rappresentano cioè acquisti non abituali, ma spese occasionali. Nel fare questo dobbiamo però tenere anche conto che da 3.600 euro in su le spese che effettueremo saranno comunque rilevate dall’anagrafe tributaria e quindi saranno già di conoscenza del fisco. Ovvio infatti considerare che se si acquista una casa o un’automobile si avrà cura di conservarne il contratto, ma come detto in questo caso l’Agenzia delle entrate ne sarà già informata. Discorso diverso varrà invece per una serie di altre spese come ad esempio:
- ricevute di viaggi e di pernottamento in hotel (anche se una vacanza è regalata da qualcun altro, conviene sempre tenere le ricevute)
- scontrini per l’acquisto di mobili, arredi vari ed elettrodomestici
- biglietti di un viaggio in treno o in aereo, oppure quelli della nave, se ad esempio si è fatta una crociera
- pagamento mutuo, se questo viene effettuato ad esempio dai genitori. In questo caso vanno conservati i bonifici bancari eseguiti
- ricevute di rette scolastiche o anche di asili nido
- ricevute per l’acquisto di regali particolarmente costosi fatti in determinate occasioni (compleanno di qualcuno o Natale ad esempio)
Sono questi gli esempi più significativi che danno insomma l’idea di quello di cui stiamo parlando. Si tratta cioè di spese che possiamo in generale considerare in alcuni casi del tutto straordinarie (non crediamo ci sia qualcuno che acquisti un tostapane alla settimana…) e per le quali dovrà risultare dunque anche più facile tenere nota. Il tutto ovviamente in attesa di nuovi aggiornamenti.

ENZO

Fonte: Panorama  agosto 2013


giovedì 5 settembre 2013

VEDREMO UN FILM...

RINGRAZIO ,PUBBLICAMENTE ,TUTTI GLI AMICI CHE MI STANNO TELEFONANDO PER GLI AUGURI  A MIA MADRE PER IL SUO 80ESIMO COMPLEANNO. GRAZIE DI CUORE DA PARTE DI MIA MAMMA.
ANNAMARIA




Più da vicino guarderai, meno vedrai . . .” 
Now you see me - I maghi del crimine  - 
Jesse Eisenberg

Un bel ventaglio di scelte per tutti i gusti : persino la riproposta di un colossal del 1987.                                                                
Da mercoledì 4 settembre potrete davvero godervi una gradevole pausa con la vostra ”compagnia” preferita !!


Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone


Nuova rielaborazione cinematografica della saga manga-anime, punto di riferimento del cyberpunk apocalittico
Regia di Hideaki Anno, Kazuya Tsurumaki, Masayuki. Con Kotono Mitsuishi, Megumi Hayashibara, Megumi Ogata, Akira Ishida,Fumihiko Tachiki. 
Genere  Animazione  -  Giappone, 2007 -  Durata 110 minuti circa.
Dopo il secondo impatto, tutto ciò che rimane del Giappone è Tokyo-3, una città che viene attaccata da creature giganti che cercano di eliminare il genere umano, chiamate Angeli. Dopo non aver visto suo padre per più di otto anni, Shinji Ikari riceve una telefonata, in cui gli viene detto di venire urgentemente alla sede centrale della NERV, un'organizzazione che si occupa con la distruzione degli Angeli attraverso l'uso di giganteschi mecha chiamato Eva. L'obiettivo di Shinji è quello di pilotare l'unità Eva 01, mentre farà squadra con il pilota dell'unità Eva 00, Rei Ayanami.


Evangelion : 2.0 You Can (Not) Alone
       
Nuovi piloti di Eva a Tokio-3 per fronteggiare la minaccia crescent degli Angeli dell’Apolcalisse
Regia di  Masayuki, Kazuya Tsurumaki, Hideaki Anno.  Con Megumi Hayashibara, Koichi Yamadera, Kotono Mitsuishi, Megumi Ogata, Takehito Koyasu.                                                                                      
Genere Animazione  -  Giappone  2009  -  Durata 108 minuti circa.
Seguito di Evangelion 1.0 racconta le avventure del giovane Shinji Hikari, pilota dell’Unità Eva 01.

 . . . e da giovedì 5 settembre . . .

Comic Movie

Sketch sul modello degli anni Settanta.
Regia di  Elizabeth Banks, Steven Brill, Steve Carr, Rusty Cundieff, James Duffy, Griffin Dunne, Peter Farrelly, Patrik Forsberg,James Gunn, Bob Odenkirk, Brett Ratner.  Con Chloe Moretz, Elizabeth Banks, Hugh Jackman, Emma Stone, Naomi Watts.
Genere  Commedia  -  U.S.A. 2013  - Durata 94 minuti circa.
Questa commedia si regge su un'idea centrale, realizzare una pellicola composta da una serie di divertenti sketch sul modello dei cult degli anni '70... con un cast stellare.
Il mondo di Arthur Newman

Dante Oriola, dal videoclip al suo esordio al lungometraggio.
Regia di  Dante Ariola.  Con Emily Blunt, Colin Firth, Anne Heche, Phillip Troy Linger, Sterling 

Beaumon.

Genere  Drammatico  -  U.S.A. 2012  -  Durata 101 minuti circa.
Il premio Oscar Colin Firth interpreta un uomo mediocre che odia il suo lavoro ed è odiato dalla moglie e dal figlio. Decide di lasciarsi tutto alle spalle e iniziare una nuova vita fingendosi morto e creandosi una nuova identità come Arthur Newman. Nella sua nuova vita incontra Emily Blunt anche lei in fuga dal suo turbolento passato. Insieme irromperanno per gioco nelle case vuote appropriandosi della vita degli occupanti ma si renderanno conto che le identità che più amano sono quelle che hanno lasciato alle spalle.
L'intrepido

La speranza ai tempi del precariato
Regia di  Gianni Amelio.  Con Antonio Albanese, Livia Rossi, Sandra Ceccarelli, Alfonso Santagata, Gabriele Rendina.                                                                                                     
Genere  Commedia  -  Italia  2013  - Durata 104 minuti circa. 
In una Milano nel pieno della crisi economica, il quarantenne disoccupato Antonio Pane sbarca il lunario come può: autista di tram, cameriere, muratore, Antonio sembra però non perdere mai la speranza, alla ricerca di una vita migliore. Fino a quando non gli accade qualcosa che metterà a dura prova il suo innato ottimismo.
One Direction: This Is Us


I nuovi giovanissimi idoli del pop si raccontano.

Regia di  Morgan Spurlock.  Con Harry Styles, Zayn Malik, Niall Horan, Louis Tomlinson, Liam Payne.                                                                                                                                       
 Genere  Documentario musicale  -  U.S.A., Gran Bretagna  2013.
Un documentario in 3D sul fenomeno della boy band inglese One Direction, che ha raggiunto in poco tempo le classifiche internazionali del pop dopo la partecipazione, nel 2010, all'edizione britannica del programma televisivo X Factor. La band, formata da Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson, nati tutti nella prima metà degli anni Novanta, è diventata immediatamente popolare e ha venduto più di 13 milioni di album in tutto il mondo, esordendo direttamente al primo posto delle classifiche statunitensi.
La religiosa

Una rilettura del romanzo di Denise Diderot.
Regia di Guillaume Nicloux. Con Isabelle Huppert, Martina Gedeck, Pauline Etienne, Louise Bourgoin, Alice de Lencquesaing.
Genere  Drammatico  -  Francia, Germania, Belgio  2013  -  Durata 100 minuti circa.
XVIII secolo. Suzanne, 16 anni, è costretta dalla famiglia a prendere i voti, nonostante lei aspiri a vivere nel mondo. In convento, la ragazza è costretta a confrontarsi con l'arbitrarietà delle gerarchie ecclesiastiche: madri superiore benevole, crudeli o un po' troppo passionali. La passione e la forza che l'animano consentiranno a Suzanne di resistere alla barbarie del convento e perseguire il suo unico scopo: combattere con tutti i mezzi per riconquistare la libertà.
Riddick

Il terzo episodio di una saga fantascientifica con protagonista Vin Diesel
Regia di  David Twohy.  Con Karl Urban, Vin Diesel, Katee Sackhoff, Matthew Nable, Dave Bautista. 
Genere  Azione  -  USA  2012.
Tradito dai suoi simili e lasciato a morire su un pianeta desolato, Riddick combatte per la sopravvivenza contro dei predatori alieni e diventa più potente e pericoloso che mai. Ben presto i cacciatori di taglie di tutta la galassia piombano su Riddick, solo per ritrovarsi vittime del suo grande piano di vendetta. Con i suoi nemici Riddick scatena un feroce attacco di vendetta prima di tornare al suo pianeta natale Furya. Una volta raggiunto cercherà di salvarlo dalla distruzione.
. . . mentre da martedì 10 settembre . . . 


L'ultimo imperatore


Sterminato affresco di quasi un secolo di storia cinese
Regia di Bernardo Bertolucci. Con Peter O'Toole, John Lone, Joan Chen, Ryuichi Sakamoto, Dennis Dun. 
Genere  Drammatico  -  Italia  1987  -  Durata 167 minuti circa.

Melodramma in due parti, è la storia vera di Pu Yi che nacque (1906) imperatore e morì (1967) cittadino qualsiasi della Repubblica Popolare Cinese. Tragitto di un uomo dall'onnipotenza alla normalità, dal buio della nevrosi alla luce della quotidianità, ma anche parabola di un attore coatto, di qualcuno costretto - bambino dai compatrioti, adulto dai giapponesi invasori - a recitare una parte che, in fondo, gli piace. Cinema alla grande e talvolta grande cinema.
Buona visione a tutti da . . . Maria !


MARIA TN , ovvero MI MANDA PICONE...

Con questo comunicato , rispondo alle menzogne e offese  di questa Maria.tn che insiste ad attaccarmi, senza metterci la faccia. Ha inserito due commenti completamente diversi nello stile, ma ho riconosciuto l'impronta  attraverso un video, che troverete sempre nei commenti.
Maria.tn puoi diffamare finchè ti pare ma non sperare che dia rilievo alle "zozzerie " di un'anonima/o maria.tn. Ti riesce difficile metterci la faccia , eh? Per ora questa è la tua , come tutte quelle degli anonimi o nomi fasulli che ti hanno preceduta/o.




Sotto c'è la mia faccia e quella di MARIA DI SALERNO Anonima/o fatti coraggio, esci fuori, cosi non è leale.Sei disonesta a raccontare cose infondate , nascosta dietro a un falso nome. Anche io potrei dichiarare che sei mandata da eldy per diffondere infamità sulla mia persona. Per faccia non intendo una foto qualsiasi, magari presa in rete...
le nostre , quella mia e di Maria.sa, sono conosciute dai tuoi"amici" felpan,franci e semplice.




Chiudo con questo comunicato  della mia amica e collaboratrice Maria di Salerno.
Gli anonimi o falsi nomi non li considero.


Annamaria,
So quanto è importante per te dipanare questa matassa, personalmente e per la giusta chiarezza su quanto riguarda Eldy.
Io però non desidererei che si continuasse ad usare il blog come un "ring" per gli scontri di turno.
Pur riconoscendo l'opportunità di certe discussioni e prese di posizione, questa è la mia considerazione:
 
- Ho resistito anche troppo e tollerato che questo blog fosse uno strumento utilizzato nella sgradevolissima faccenda eldyana. Sono anche io una utente di quella chat anche se non la frequento da quando sono sorte tutte queste spiacevoli situazioni: anche io sono stata scambiata per un clone!!! Ho preferito non fare interventi pur essendo amica di Annamaria: non per questo ho ritenuto necessario occuparmi di questioni che neanche conosco bene. A questo punto però mi sento di chiedere di liberare questo blog da tutto ciò, per riportarlo alla sua iniziale motivazione: un'occasione per rilassarsi, comunicare, apprendere novità, curiosità, cose interessanti, anche culturali, momenti poetici, insomma uno "spazio aperto" a tutti. Va benissimo che sia un "luogo" in cui trattare anche questioni "spinose" ma di interesse generale. Ci sono altri spazi nei quali quando è necessario si potrà continuare il botta e risposta relativo. So che forse questo mio sfogo arriva inatteso, ma davvero mi spiacerebbe che si continuasse a snaturare queste "pagine" : Annamarì! Ci tengo a dirlo, niente a che vedere con la legittimità delle tue e delle altrui considerazioni. maria.sa -
 
Spero capirai anche il mio "sfogo"! Un bacionissimo
MARIA.SA  


Annamaria 

mercoledì 4 settembre 2013

ELDY, FINALMENTE VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI!... THE END??...

Non importa se un gatto è bianco o nero, finché cattura i topi.
Deng Xiaoping




Dopo aver ricevuto un commento al veleno, di contro e finalmente ,leggo che l'Associzione si sta svegliando sempre piu'...

http://associazione.eldi.it/2013/09/03/tanta-serenita/

io non porto nessun rancore amici e nemici eldyani. Spero solo che da oggi questa Associazione , anzichè fare inciuci con questo o quello, renda FELICI tutti i frequentatori.Mi hanno fatto passare per quella che non sono solo perchè ho portato alla luce fatti che dovevano rimanere sotterrati e di cui devono vergognarsi: responsabili nascosti,(che dopo i miei scritti sono stati dichiarati pubblicamente e parlo di Felpan e Giulia(?)) la latitanza, le falsità e le offese che hanno voluto far circolare in chat,sul mio conto, perchè scomoda .Come dice l'anonimo1 non si deve scoperchiare il VERMINAIO.Pero' mi auguro che nel mucchio ci sia qualche persona intelligente che intuisca come alla bisogna tentono di salvare il salvabile. A costo, per una sera, di trascurare gli interessi personali derivati grazie a Eldy.
Il mio pensiero ha poca importanza. I fatti sono evidenti: non possono e non devono perdere l'utenza, con gli occhi bendati e...allora? Allora ,finalmente, beccatevi un nuovo video su eldy tube,(dopo 6 mesi) che copio e incollo anche qui.....





.....eldy e sai cosa bevi!! ....Ma non sapete loro cosa mangiano...

ps- signori dello staff (Bianco e Neri)  sul vostro forum potete scrivere tutte le castronerie che vi permettono di salvare la faccia, ma i fatti sono evidenti. Ora, finalmente, mi è chiaro il vostro rifiuto ai chiarimenti....e voi sareste affidabili?? 
...Vabbè, c'è sempre una prima volta. Chissà che non iniziate ora!  Anche se mi e' costato insulti ,offese e bugie sul mio conto. Ma questo è lo scotto che si deve pagare quando si fanno delle domande scomode ma soprattutto quando si dicono delle VERITA' SCOMODE. Che fortunatamente ho potuto riportare qui, considerando che voi come dice tale maria.tn mi avete dato "un virtuale schiaffone in faccia!"...ahiiiiiiiiii....che dolorrrrr...
bwuahahahahaha

E a proposito di questa "superba papaverina" dal nome Maria.tn che ha lasciato un commentino qui e nel sito eldy, ecco la mia risposta. Come sono democratici in eldy....mi servi ,allora okkei , ti dedico pure la canzone  "felicità" , (tra l'altro non completa) per la serie risparmiamo...non mi servi o sei scomoda? Ti chiudiamo le porte e non solo...uno schiaffone in faccia. Pure!!!
ahhhh maria...maria.tn 

Hai fatto un bel resoconto. Tutto, ovviamente, manipolato a favore della chat (che ho sempre difeso),di qualche utente con cui ti fai scudo per difendere una cosa sola LA (fantomatica) DIREZIONE.
.Vorrei proprio confrontarmi con te che non ti conosco , ma che tu sembra conoscermi bene, mettendo in piazza ulteriori falsità.Il tuo nome non mi dice nulla.E hai fatto un puppurri' riguardo ai "tuoi amici" citati ( FELPAN-SEMPLICE e ALDO). Dubito fortemente che tu possa essere amica/o di entrambi. Chiunque ti mandi, fai sapere che non mi fermero'...siete in tanti a spartirvi la torta in questa poco chiara Associazione Onlus. E il tuo stile è decisamente simile a quello della direzione.(offensivo e irriconoscente) Esci allo scoperto, se hai coraggio e confrontiamoci, di anonimi e falsi nick ne ho visti passare fin troppi in chat-eldy e purtroppo anche qui!

ps per quanto riguarda la mia collaborazione c'è anche un altro detto che vale la pena citare: MORTO UN PAPA SE NE FA' UN ALTRO...ma ci sono modi e modi per farlo morire... la direzione ha scelto la maniera peggiore... non finisce qui. 

E permettimi di concludere dicendoti che interferendo hai solo dimostrato di non sapere nulla, attaccandomi in maniera feroce e terrificante con un solo scopo FARE DEL MALE e sono convinta che per Felpan , Aldo etc hai ben altro interesse...




Annamaria


martedì 3 settembre 2013

I LAUREATI DI ELDY...FELICE PANEGROSSO ALIAS "FELPAN"



Se  FELPAN alias FELICE PANEGROSSO E' DOTTORE....

......IO , ME MEDESIMA, SONO LA PIPPA ,SORELLA DI KATE, FUTURA REGINA D'INGHILTERRA....E SIETE INVITATI, TUTTI QUANTI, AL MIO IMMINENTE MATRIMONIO ....

DA FACEBOOK

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.443386640349.236874.179905550349

Ultimo aggiornamento: più di un anno fa
Martedì 15 giugno 2010, presso la sala congressi dell’Hotel Myosotis di Roma si è tenuta la Conferenza “Attività Motoria Adattata: l’esperienza nell’VIII Municipio di Roma, organizzata dall’Accademia Nazionale di Cultura Sportiva per presentare i dati scientifici e non, ottenuti in merito al progetto “Miglioramento dell’autosufficienza e recupero fisico nella persona anziana 2010” in collaborazione con l’ VIII Municipio Roma delle Torri.
Ogni anno l’Accademia organizza una Conferenza, dove sono presentate le attività di ricerca, sociali e di beneficenza.
L’attività motoria riveste un ruolo sempre più centrale nella nostra società, in grado di generare virtuosi moti educazionali e comportamentali soprattutto se si parla di terza età. Proprio su questo argomento l’Accademia, come ha spiegato il presidente Dott. Michele Panzarino, ha inteso richiamare l'attenzione delle Istituzioni politiche, civili, sportive, perché si adoperino per far si che l’attività fisica sia praticata a tutte le età, nella massima sicurezza possibile.
Il progetto dell’ANCS quest’anno ha coinvolto dagli 800 partecipanti, previsti dal progetto iniziale, ai 1600, dove oltre ad essere stati svolti corsi di attività motoria, utilizzando la nuova metodica di lavoro denominata Preparazione Fisica Controllata®, sono stati effettuati corsi di computer, camminate esterne socializzanti ed allenanti, tornei di Wii Fit e corsi di artigianato; le creazioni artistiche realizzate dagli anziani sono state vendute ed il ricavato devoluto alla protezione civile di zona per l’acquisto della nuova ambulanza.

La conferenza è stata presentata dall’attore Fabrizio Giannini. La dott.ssa Alessandra Lazzari dell’ANCS ha letto la lettera inviata al Dott. Michele Panzarino ed a tutta l’Accademia, dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno. Significativo il passaggio del nostro sindaco: “…La pratica sportiva non conosce età e chiunque sceglie di mettersi in gioco non solo ne trae grandi benefici in termini di salute, ma si arricchisce interiormente, diventando a sua volta strumento di diffusione di valori sani. Per questo è importante considerare i grandi successi ottenuti dal progetto non solo in termini sportivi ma anche dal punto di vista sociale: quando solidarietà e sport si uniscono riescono a creare un connubio unico, destinato a fare la differenza e a superare il tempo…” Gianni Alemanno
Presentato in anteprima il libro “Il Manuale motorio” per la terza età, distribuito gratuitamente in tutti i centri anziani dell’VIII Municipio. Un’opera prima nel suo genere in Italia, con linguaggio e caratteri di facile lettura e comprensione; un libro totalmente iconografico con indicazioni motorie, alimentari e con una grande vastità di esercizi per la tonificazione, l’allungamento e la mobilità articolare, specifici per la popolazione anziana. 
Relatori alla conferenza il Dott. Michele Panzarino e il Prof. Mario Bellucci, entrambi autori del libro insieme al Prof. Carmelo Bazzano (Professore Emerito all’Università del Massachusetts-Boston). Le foto, sono state realizzate dal fotografo ufficiale ANCS Pino De Filippis.
Sono intervenuti alla conferenza, per la presentazione dei dati scientifici, la Dott.ssa Sabrina Ripani (Resp.Sez formazione e informatica ANCS), la Dott.ssa Francesca De Lucia (Resp. Sezione Psicologia ANCS) ed il Dott. Alessandro Bonprezzi (medico sociale ANCS).
Presenti alla Conferenza per la parte scientifica, il Prof. Maurizio Battistini (Univerisità di Roma Tor Vergata), tutta la Fondazione Castelli ed il loro Presidente, Dott. Vincenzo Castelli, 
il Prof. Renato Manno (Responsabile della Formazione ed Eventi dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport della Coni Servizi).

Presenti all’evento anche Il Dott. Mario Brozzi ex medico della AS ROMA CALCIO, ora impegnato con importanti incarichi politici;

il Prof. Alberto Di Mario e la Dott.ssa Deborah Casadei .
Per la sezione psicologia il Dott. Fabio Lucidi dell’ Università la Sapienza di Roma - professore di Psicologia dello sport e della salute, il Prof. Antonio De Lucia dell’ Istituto di Terapia Psico Corporea di Roma con il suo Centro Studi.
Presente il grande atleta e socio Ugo Sansonetti (primatista mondiale over 90) con tutto lo staff dell’ Accademia al gran completo, capitanati dal Prof. Marcello Patruno.
Presente per la parte politica il Presidente Massimiliano Lorenzotti dell’VIII Municipio Roma delle Torri, e rappresentanti di altri Municipi; per il Comune di Frascati il Dott. Sergio Sacchetti.
Rappresentanti dell’VIII Municipio Roma delle Torri Dott.ssa Rosalba Alessandroni Direttore UOSECS e la Dott.ssa Eliana Polacchi (Resp. posizione organizzativa dell'ammin. servizi sociali).
Immancabili il presidente Massimiliano Missori e Maurizio Traniello (Presidente e Vice Presidente della Protezione civile “Le Torri”) e la ELDY con
il Dott. Felice Panegrosso.
Da non sottovalutare la totale presenza dei Presidenti di tutti i centri anziani dell’ VIII Municipio di Roma.
La lista di presenze sarebbe lunghissima, ma veniamo ai numeri del progetto ed i dati scientifici, del miglioramento psico-fisico ottenuto in una popolazione anziana di 1665 partecipanti nel solo breve periodo di 4 mesi (febbraio – giugno 2010), comunicati durante la Conferenza dall’Accademia, dati a nostro parere impressionanti.
Il progetto ha coinvolto nr. 80 professionisti tra laureati in scienze motorie, medici specialisti di settore, psicologi, segretarie, persone della Protezione civile “Le Torri”, specialisti settore artigianato e decoupage, specialisti corsi computer e fotografi.
Il progetto per i 1665 anziani è stato totalmente gratuito. Il materiale ginnico consegnato nei 12 centri anziani coinvolti era di oltre 1400 attrezzi tra tappetini, elastici, palle ergonomiche, bacchette di legno, cassette pronto soccorso.
Consegnate a tutti partecipanti un totale di nr. 2800 magliette, nr. 1500 asciugamani, nr. 1200 berretti, nr. 1650 tra borse e sacche ginniche e nr.850 k-way.
Test motori effettuati per la ricerca cinesiologica in tot. nr.9600; domande inerenti i test psicologici effettuati per un tot. di nr. 184.750; un archivio fotografico del progetto di 11.200 foto.
Partecipanti ai corsi di ginnastica, decoupage, computer e Torneo Wii Fit per un tot. di 1665 iscritti
In distribuzione sempre in forma gratuita nr. 7000 carte servizi utili per ottenere sconti in numerosi negozi dello stesso Municipio e 2250 libri il “Manuale Motorio”.
I risultati scientifici sono altrettanto significativi come ci comunica la Dott.ssa Francesca De Lucia “ da un attento esame dei risultati si è notato un miglioramento della qualità di vita degli anziani dovuta principalmente al nuovo metodo di attività motoria controllata (PFC®) che, a differenza delle attività socializzanti come l’utilizzo del computer, dava all’anziano l’opportunità di entrare in contatto con il proprio corpo e con l’intero gruppo e quindi in una possibile relazione affettiva. Inoltre mi sembra importante segnalare che il clima che si è instaurato in termini relazionali è sufficientemente rassicurante e stimolante, si è creato uno spazio per una buona comunicazione affettiva, anche a livello cognitivo e del tono dell’umore (depressione e stati d’ansia) e conseguentemente un relativo miglioramento dell’autostima. Molto importante per l’anziano che va incontro a stati depressivi e a chiusure nei contatti con l’ambiente circostante”.
Mentre per il settore cinesiologico il Dott. Michele Panzarino, ci fa notare: “impressionante il numero di iscritti al nostro progetto, soprattutto il numero di uomini (29,4%), spesso nei corsi di ginnastica “dolce” o “posturale” la presenza massiva è femminile, perche forse troppo leggero e inadatto, questo dato contro tendenza ci fa capire che il lavoro proposto dal mio staff si è adattato perfettamente alle esigenze della persona anziana.
Se parliamo in termine di capacità condizionali, abbiamo ottenuto un miglioramento in soli 4 mesi della forza dell’ 69,9%, della mobilità articolare 40,8% e dell’ equilibrio del 39%, dati ottenuti attraverso una batteria di test codificata dal nostro centro studi”. Conclude il Dott. Panzarino “ringrazio tutti i presenti alla nostra Conferenza, ma un particolare ringraziamento va al Prof. Antonio Lombardo e al Prof. Stefano D’Ottavio dell’Università di Tor Vergata, sempre presenti come supervisori scientifici e sociali a tutte le nostre iniziative.
E allora non ci resta che fare un grande “in bocca a lupo” a questo numeroso staff, composto da tutti giovani professionisti, seguiti dalle più prestigiose Università Italiane e Straniere. E con questi grandi risultati ottenuti si attende un seguito a questo grande progetto.

DAL SITO ELDY

http://www.eldy.org/partner/ancs/

ANCS e ELDY
ANCS (Accademia Nazionale di Cultura Sportiva) è un’Associazione con sede a Roma, che si occupa della prevenzione e del trattamento di problematiche dovute al lavoro, allo sport e all’ invecchiamento. In particolare, l’Associzione  si adopera per coinvolgere attivamente la persona attraverso l’attività motoria e lo sport, ottimi rimedi per garantire salute e vitalità.
Il 27 marzo 2010 è iniziato un progetto di collaborazione molto importante tra Eldy e l’ANCS per incentivare l’autosufficienza e il recupero fisico nella persona anziana, non solo attraverso corsi ginnici, ma anche tramite l’uso del computer e di internet.
Eldy-ANCS, infatti, è un programma che fa diventare il computer semplice e amichevole anche per chi non  si era mai avvicinato prima.Eldy-ANCS elimina le barriere che rendono difficile il pc: ha caratteri grandi, è tutto in italiano, ha una struttura semplice e intuitiva. Con Eldy-ANCS il pc diventa facile. Con Eldy-ANCS possiamo scrivere e ricevere email, navigare in internet, gestire e spedire le foto dei nostri viaggi, chattare con moltissime persone e trovare nuovi amici… e molto altro ancora.
ANCS insegnerà ELDY, opportunamente customizzato (ELDY-ANCS), ai senior nell’ambito del progetto del Comune di ROMA: “Miglioramento dell’autosufficienza e recupero fisico nella persona anziana”, che coinvolge circa 8000 interessati.
Anna Bianco, Presidente dell’Associazione Eldy, ha incontrato a Roma il Presidente dell’ANCS dott. Michele Panzarino, auspicando i migliori esiti per l’andamento dell’iniziativa.

Mi domando , come mai nel sito non evidenziano la presenza dell'intervento  del  Dott " Pantalone De' Bisognosi"...pardon il Dott .PANEGROSSO (FELICE) ,RIFERENDO INVECE LA PRESENZA DELLA PRESIDENTE....TRASPARENZA!



Abuso di titolo - Dottore 



Il titolo di Dottore è conferito dalle autorità accademiche in nome della Legge e ha valore legale. La legge persegue chi se ne fregia senza averne diritto (art. 498 c.p., recentemente depenalizzato).

Il Regolamento studenti (Regio Decreto 4 giugno 1938, n.1269) prevede all'articolo 48 che a coloro che hanno conseguito una laurea, e ad essi soltanto, compete la qualifica accademica di dottore.

La Legge 13 marzo 1958, n. 262 regola il conferimento ed uso di titoli accademici, professionali e simili. L'articolo 1 recita:

« Le qualifiche accademiche di dottore, compresa quella honoris causa, le qualifiche di carattere professionale, la qualifica di libero docente possono essere conferite soltanto con le modalità e nei casi indicati dalla legge »


L'articolo 2 recita:

« Chiunque fa uso, in qualsiasi forma e modalità, della qualifica accademica di dottore compresa quella honoris causa, di qualifiche di carattere professionale e della qualifica di libero docente, ottenute in contrasto con quanto stabilito nell'articolo 1, è punito con l'ammenda da L. 30.000 a L. 200.000, anche se le predette qualifiche siano state conferite prima dell'entrata in vigore della presente legge. La condanna per i reati previsti nei commi precedenti importa la pubblicazione della sentenza ai sensi dell'art. 36, ultimo comma, del Codice Penale »

L'articolo 498 (Usurpazione di titoli o di onori) del Codice penale punisce l'esercizio abusivo delle professioni e l'usurpazione del titolo di Dottore:

« Chiunque, fuori dei casi previsti dall'articolo 497-ter, abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, ovvero indossa abusivamente in pubblico l'abito ecclesiastico, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 154 a euro 929.
Alla stessa sanzione soggiace chi si arroga dignità o gradi accademici, titoli, decorazioni o altre pubbliche insegne onorifiche, ovvero qualità inerenti ad alcuno degli uffici, impieghi o professioni, indicati nella disposizione precedente.

Per le violazioni di cui al presente articolo si applica la sanzione amministrativa accessoria della pubblicazione del provvedimento che accerta la violazione con le modalità stabilite dall'articolo 36 e non è ammesso il pagamento in misura ridotta previsto dall'articolo 16 della legge 24 novembre 1981, n. 689. »


Particolare attenzione va fatta nell'utilizzare il titolo italiano di "dottore" all'estero (in particolare nella traduzione "Doctor") se non si possiede il titolo di "dottore di ricerca". Infatti, come già menzionato, nel resto del mondo il titolo di "dottore" è conferito solo con il completamento del terzo ciclo di studi universitari, e in molte legislazioni fregiarsi del titolo di dottore senza aver un titolo di terzo livello è reato.

Fonti:


Annamaria.............alias Pippa....


DALL'INGHILTERRA UN SUGGERIMENTO PER L'IMU...



Una curiosa notizia sul "Sunday Times" di qualche giorno fa che, con tipico english humor, dà conto di un'importante proposta di legge del Governo Britannico sul tema della tassazione degli immobili: "  Da oggi le famiglie che silenziosamente maledicono il figlio che non si decide a lasciare la casa paterna (l'equivalente del nostro poco elegante "bamboccione")  o la nonna che si è appena trasferita a vivere da loro, possono tirare un respiro di sollievo... Il Governo offre una congrua riduzione fiscale sull'immobile, dove convivono più generazioni. In precedenza chi costruiva un appartamento  per i "nonni" a fianco alla propria casa doveva pagare le imposte comunali complete sull'appartamento, a meno che l'occupante non fosse un proprio dipendente.Ora il piano ministeriale  offre una riduzione della tassa del 50% se l'occupante è un familiare.
Ecco una politica che favorisce la convivenza fra diverse generazioni.... 
Chi lo direbbe che il taglio delle tasse può rafforzare i legami in una società sempre più frammentata?
Fonte-Vivaglianziani

Annamaria...a dopo


DETTI E PAROLE NAPOLETANE N.15

DA VICKY (VITTORIA )IL PROVERBIO DEL GIORNO 
CHI NON VUOLE IL FUOCO LEVI LA LEGNA
 "Cui nun voli focu livassi li ligna"
(ORIGINE SICILIANA)



Sembra sempre di aver esaurito l’archivio di locuzioni tipiche del gergo partenopeo . . .
E invece eccone ancora di  sfiziose . . .


Pignata



E' la pentola in cui si cuociono i cibi, solitamente in creta. Deriva dal latino pignata da cui deriva anche il pignatiello che e' la piccola pentola.


Pireto

E' quel soffio di aria non proprio odorosa che proviene dall'ano.


Pizza



Pietanza napoletana. Sulle origini del termine si sono fatte molte ipotesi. Quella che si ritiene piu' accettabile e' la provenienza dal latino APICIA, piatto preparato dal famoso cuoco Apicio nell'antica Roma.


Rattuso


Uomo lascivo,libidinoso, che approfitta dei luoghi affollati per palpare le donne.


Ricchione


I marinai spagnoli indossavano grandi orecchini, talmente pesanti da allungare il lobo dell'orecchio. A cio' aggiungete i lunghi periodi di navigazione senza donne che favorivano rapporti omosessuali e perciò li chiamavano ricchioni.

E in conclusione, qualche interessante modo di dire . . .


A coppa 'a mano.
Come botta e risposta.
Ggesù chìste só nnùmmere!                                                                                                                 
Queste sono cose da pazzi (talmente fuori dalla norma che sarebbe il caso di giocare al lotto)

Aiutamme 'a varca.
Tutti per uno.
Durmì cu ‘a zizza ‘mmocca.                                                                                                
Dormire col seno in bocca, cioè essere una persona svampita, non capire e non accorgersi di nulla.

Darse e pizzeche ‘ncopp’à panza                                                                                          
Darsi i pizzichi sulla pancia, cioè saper subire, sopportare.

E mò . . . sciala popolo, cioè godetevi tutto e subito !!





MARIA...a dopo