sabato 5 ottobre 2013

METEO...E NON SOLO




I meteorologi avvertono che e' previsto l'arrivo del ciclone penelope ,la nuova perturbazione atlantica autunnale, che colpirà soprattutto il nordest e che insisterà sull'Italia per almeno cinque giorni. La Protezione Civile ha dichiarato lo "Stato di attenzione" e "pre allarme" nella zona del Basso Brenta e Bacchiglione.  


Quindi attenzione e allerta...intanto riprendo la consueta  rubrica settimanale con gli appuntamenti per il fine settimana tra Milano , Torino  e dintorni.





A Torino il 6 ottobre va in scena la domenica ecologica, molte le iniziative in programma. L'elenco completo lo potete trovare qui.


Libri per tutte le culture, all'aperto, nel centro di Torino trasformato per tutto il weekend nella libreria più lunga d'Europa: è 'Portici di carta'. Oltre 200 bancarelle, molti gli autori e gli incontri culturali in programma. La rassegna proseguirà per tutto ottobre nelle librerie.

Sempre a Torino, sabato e domenica, torna in piazza Castello ‘Torino Street Style’, appuntamento con gli sport di strada. Giunta alla sua quarta edizione la manifestazione promette due giorni di sfide, esibizioni, evoluzioni e acrobazie e adrenalina a volontà.
Sempre in piazza Castello, ma a Milano, la seconda ‘Festa dell’Educazione stradale’. 
Sabato e domenica a Milano piazzale Pagano ospita la tappa del ‘Nutella Tour’: gazebo, container, una piccola tribuna e soprattutto un grandissimo scivolo. 
Fino a domenica Milano e i Comuni limitrofi ospitano anche il primo Festival dedicato all’agricoltura, ‘Agricoltura Milano Festival’. Iniziative, dibattiti, incontri, visite, laboratori disseminati tra la città e la campagna.

È invece dedicata agli amanti del verde e del giardino ‘Orticolario’, a Villa Erba, Como. Oltre 200 gli espositori, di cui la metà vivaisti. Un evento "contenitore di eventi", lo definiscono gli organizzatori

Nozze in vista? Allora non perdetevi ‘Milano Sposi’: fino a domenica, al Forum di Assago. 
Sabato e domenica tutta dedicata ai più piccoli la fiera-evento di Novegro (Milano), ‘Bimbinfiera’. I più piccoli saranno anche “padroni” per un giorno, domenica, del quartiere milanese Isola: laboratori, giochi, mini-lezioni.: ‘Isola kids festival’.

Da venerdì 4 a domenica 6 ottobre si rinnova poi la festa del quartiere Ortica(zona Forlanini)

Domenica è anche la ‘BioDomenica’: a Milano, mercatino enogastronomico promosso da Aiab, Coldiretti e Legambiente dedicata alla promozione dei prodotti biologici, in via del Castillia.
L’enogastrononmia lombarda sarà la protagonista della 61° edizione diAutunno Pavese Doc, che dal 4 al 7 ottobre animerà gli stand del Palazzo Esposizioni di Pavia. La formula della rassegna pavese proporrà anche quest’anno quattro giorni intensi di degustazioni e di laboratori di degustazione di vini e prodotti tipici.
Questo è anche il weekend della decima edizione di Grapperie Aperte. Saranno ben 34 le distillerie partecipanti all'appuntamento promozionale organizzato dall'Istituto Nazionale Grappa per valorizzare e far conoscere il distillato di bandiera anche ai non addetti ai lavori.
9 le grapperie aperte in Piemonte (Gualco, Magnoberta e Mazzetti d'Altavilla nell'alessandrino, Montanaro e Levi Serafino nel cuneese, Beccaris e Berta nell'astigiano, Revel Chion nel torinese e Francoli nel novarese), 4 in Lombardia (Borgo Antico San Vitale Distillerie Franciacorta e Distilleria Peroni Maddalena nel bresciano, Cantina Storica Montù Beccaria nel pavese e Distilleria Rossi D'Angera nel varesotto),
Nel verde del Parco delle Cave a Milano domenica 6 ottobre è in programma la”Festa dell’uva”.

Sabato e Domenica a Pont Canavese si celebra il rito antico della transumanza.
Giunta alla sua terza edizione, La Transumanza di Pont Canavese è ormai evento consolidato, occasione di conoscenza e promozione delle tradizioni, della cultura e degli aspetti naturalistici del territorio delle Valli Orco e Soana.
Il collante di tutto ciò sono le maestose e fiere mandrie di vacche e pecore che passeranno attraverso Pont Canavese domenica 6 ottobre durante tutto il corso della giornata.
Domenica 6 ottobre si conclude a Moncalieri la terza edizione di "Provincia Incantata", il circuito che, a partire dal mese di maggio, ha proposto visite guidate teatrali alla scoperta dei luoghi in cui la provincia "incanta", per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche, per la sapienza e lo spirito di accoglienza di chi vi è nato e vi lavora.“
Giaveno si appresta a vivere dal 5 al 13 ottobre “Fungo in Festa”, la manifestazione dedicata al fungo e con esso a fremere dei due mesi di vivacità e di attrazione che esercita sui visitatori il suo mercato dei funghi freschi spontanei.“

Questo weekend anche la 7a edizione di Alè Chocolate, la manifestazione dedicata al cioccolato ospitata, ancora una volta, dalla città di Alessandria.


Annamaria... a dopo

HO ASPETTATO TE






Ho percorso abissi del tempo,
ho camminato nei gorghi di solitudini,
sono passato sopra voragini di disperazione,
di noia,
con gli anni che sono venuti e andati.
Ho attraversato giorni uguali,
giorni solitari ,
gli oceani del tempo,
per trovarti,
per aspettarti;
ti ho cercata
in giorni insipidi e tediosi,
tra panchine solitarie,
piene di foglie
in giorni bui, di pioggia, in giorni vuoti,
e adesso ci sei tu,
ti ho trovata e non ti lascerò,
finche vorrai… finché ci sarò...
Anonimo

ENZO


venerdì 4 ottobre 2013

STRAGE LAMPEDUSA

LORO NON CE L'HANNO FATTA




Un barcone con 500 persone a bordo è naufragato ieri a circa mezzo miglio dall'isola dei Conigli dopo aver preso fuoco.
Oggi, dopo la nuova tragedia dell'immigrazione a Lampedusa è stato dichiarato lutto nazionale. Stavolta i numeri sono quelli di una strage, mentre proseguono le ricerche degli altri corpi sul fondale. 

Il bilancio, ancora provvisorio, è di 110 morti. Se ne temono 300. Mentre sono 151 le persone tratte in salvo.

Il 30 settembre ,invece, tredici immigrati sono morti annegati sulla spiaggia di Sampieri a Scicli (Ragusa) durante uno sbarco. I corpi sono stati recuperati in acqua dalle forze dell'ordine. L'approdo dei migranti era stato segnalato dai turisti che si trovavano sulla spiaggia. Testimoni, da terra, hanno raccontato di avere visto colpire i migranti con cinghiate e colpi di corda, costringendoli a buttarsi a mare sfiniti. Io questi scafisti  li farei marcire in galera . Il Papa Francesco ha dichiarato "VERGOGNA". Chi deve vergognarsi?  I sindaci di Pozzallo  e Lampedusa  hanno trascorso un estate in emergenza  lanciando diversi appelli ai suoi colleghi di Roma, inascoltati.  Troppo indaffarati a mantenersi le poltrone e ad occuparsi del "deliquente "Berlusconi.

Un pensiero a queste e a tutte le vittime della stupidità e della cattiveria umana.....









Due testate online, due modi differenti di dare la stessa notizia.

Nessun nuovo centro per gli immigrati, riqualificazione del palazzetto dello sport, in contrada Palamentano, maggiori controlli soprattutto dopo le ore 22, soldi in arrivo per le casse comunali ma non quelli sperati. Sono queste, in sintesi, le promesse che il Prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, ha riferito al sindaco Luigi Ammatuna nel corso di un incontro fortemente voluto dal primo cittadino a palazzo La Pira. All´incontro, fra gli altri, ha partecipato anche il Questore di Ragusa, Giuseppe Gammino. Un incontro che segue il pestaggio di un somalo di qualche giorno fa(NON VERO) e le tante lamentele della collettività pozzallese(NON VERO) dopo i gravi fatti di nudismo da parte degli immigrati,(NON VERO) oltre alle liti che, sovente, si sono viste lungo le strade cittadine.(NON VERO) Per tale motivo, si è deciso di rafforzare la flotta di forze dell´ordine, fino a quando il centro sarà popolato da gente proveniente dall´Africa. É un segnale, ha riferito Vardè dopo la riunione, che vuole tranquillizzare la popolazione locale, intimorita da troppe notizie, vere o presunte che siano, di immigrati che circolano in città con l´unico scopo di ubriacarsi o di alzare le mani.(NON VERO)
Vardè ha, inoltre, ridimensionato il problema del sovraffollamento della struttura portuale." Nei mesi di Luglio e Agosto – ha affermato il Prefetto - il Centro di Primo Soccorso pozzallese è arrivato ad ospitare 395 ospiti, mentre attualmente conta 265 presenze rispetto ad una capienza ordinaria di 180. Il Centro è collaudato per contenere 240 persone, pertanto ritengo sia esagerato parlare di sovraffollamento. Purtroppo devo constatare che sono circolate sui giornali notizie infondate, come quella dell’aggressione al cittadino somalo o quella della fuga di alcuni immigrati dal Centro. Devo constatare che il «sistema Pozzallo» ha funzionato senza particolari criticità. Il fenomeno immigrazione, rispetto agli anni precedenti, è aumentato in maniera esponenziale, e desidero fare un plauso alla popolazione pozzallese perché non ha mai manifestato fenomeni di intolleranza e razzismo".
Alle richieste di nuovo centro per gli immigrati, Vardè è stato categorico. Nessun nuovo centro (almeno per il momento), solo la riqualificazione del palazzetto attiguo allo stadio comunale. Saranno stanziati 35 mila euro per la struttura, che serviranno anche per avere a disposizione una nuova struttura funzionale. Ad oggi, infatti, il palazzetto è in uno stato di fatiscenza.
Ammatuna, oltre a negare di aver detto in un´intervista che il paese è in mano agli immigrati, ha riferito di aver dialogato con molti agenti e volontari della Protezione Civile, i quali sono, loro malgrado, sottoposti a turni disagevoli. Vardè ha riferito di voler discutere della cosa in un prossimo incontro di coordinamento interforze.
Il Questore di Ragusa, Gammino, ha spiegato che il Centro sta cambiando pelle per necessità, similmente a quanto avviene in altre località. Ciò può comportare necessità di attenzione superiore da parte delle Forze dell´Ordine. Di questo aspetto se ne parlerà in un vertice appositamente convocato nei prossimi giorni.

Fonte-Corriere di Ragusa
------------------

Emersi alcuni punti fermi dal primo tavolo tecnico tenutosi ieri mattina a Palazzo di Città, nell’aula consiliare, alla presenza del Prefetto di Ragusa, del Questore, del sindaco e dei maggiori esponenti delle Forze dell’ordine. Ne seguiranno altri, tutti centrati sull’accoglienza e gestione dei clandestini presso il Cpt, e la sicurezza in città. Nei prossimi incontri verrà presa in considerazione la richiesta del primo cittadino pozzallese di più controlli e volanti sul territorio, soprattutto dopo le 22 quando non c’è il servizio della polizia municipale. Questo come “deterrente ” per una maggiore sicurezza in città. Dal Ministero degli Interni in arrivo già nelle casse comunali, attraverso la Prefettura, 100 mila euro per la gestione di queste emergenze anche se l’ente ne avanza ancora altri 200 mila circa. Ma occorrerà attendere. In arrivo anche l’ok per la ristrutturazione del Palazzetto dello sport. Opera che resterà comunque alla città, ma che in caso di emergenze potrà servire quale sede secondaria per accogliere i migranti. Chiesto così all’Utc e al responsabile della Protezione Civile di elaborare apposito progetto di ristrutturazione, ma per i fondi utili non si hanno però certezze. Non ha avuto l’avallo della Prefettura invece la possibile realizzazione di un centro più grande per “problemi collaterali” anche legati alla vigilanza e a possibili episodi di intolleranza in città. “Stiamo facendo il massimo sforzo- ha spiegato il Prefetto- ora possiamo solo chiedere al ministero di farsi carico delle spese per i trasferimenti dei minori presso centri autorizzati.” La permanenza dal 15 luglio scorso di 70 minori, tra cui 20 egiziani, è infatti una delle preoccupazioni maggiori, ed è compito del Comune trovare per loro una sistemazione. Ad oggi però nessun centro disponibile è stato individuato in Sicilia. Solo centri nel centro e nord Italia che chiedono al Comune di Pozzallo di accollarsi i costi per il trasferimento del migrante minore. Ad oggi, come sottolineato dal questore di Ragusa, si sta assistendo così ad una lenta trasformazione del centro di primo soccorso in centro di accoglienza permanente. Una trasformazione che sta divenendo una realtà fisiologica legata all’ aumento degli sbarchi con problemi di convivenza interna per la presenza di etnie spesso in contrasto tra di loro. “Il centro sta cambiando pelle per necessità- ha spiegato il questore – è chiaro che nei momenti di sovraffollamento si cerca di compensare se non c’è disponibilità in altri centri. Comunque sia c’è sempre il massimo impegno, anche con trasferimenti singoli, per guardare alle etnie degli ospiti per evitare contrasti.” Si è parlato poi di “inopportunità di dichiarazioni alla stampa che creano ripercussioni.” Chiesto allora con fermezza da Prefettura e Questura un coordinamento con la Prefettura, come organo governativo, per veicolare e verificare le notizie. Dal primo cittadino la rassicurazione allora che non ha “mai parlato di Pozzallo nelle mani dei migranti”. “Non mi sono mai sognato di dire che Pozzallo è nelle mani dei migranti, assolutamente no- ha spiegato Ammatuna- noi siamo disponibili a tenere questi fratelli e orgogliosi di ospitarli. I Pozzallesi sono ospitali nessun cittadino è venuto da me a dire di allontanarli. Chiediamo però più presenza di Forze dell’ordine e più pattuglie.”

fonte Ragusatg.it

Centro prima accoglienza Pozzallo

“La città di Pozzallo, da sempre, è stata ospitale nei confronti di chiunque abbia avuto bisogno.  Nel corso degli anni é divenuto il secondo approdo per i migranti in Italia, dopo Lampedusa.  La popolazione della città ,che ha dato i natali a Giorgio La Pira, si é sempre distinta per  grande spirito di accoglienza. Oggi, ancora di piu',   sta fornendo una ulteriore dimostrazione di solidarietà nei confronti di questi nostri fratelli, che fuggono dalla loro terra per sopravvivere, cercando prima in Sicilia e poi altrove una luce di speranza . Il centro di prima accoglienza, nei mesi di luglio e agosto era sovraffollato e, malgrado ciò, la macchina dell'accoglienza e della solidarietà, non si é fermata un attimo. 
Un plauso alle forze dell'ordine e alla Protezione Civile,  per l'impegno profuso, malgrado la carenza degli organici e delle risorse a loro disposizione. 
 L'aggressione di due uomini ad un somalo é una bufala ed anche le altre notizie riportate da   Corriere di Ragusa, simpatizzante di" Forza Nuova".
Naturalmente, per tutelare i Pozzallesi e garantire legalità e sicurezza, ritengo opportuna una maggiore azione di controllo e monitoraggio del territorio.
Pozzallo, é una città accogliente, solidale e pronta ad aiutare, sempre e comunque, chi ha bisogno.

Ed io, che mi trovo a Pozzallo, da piu' di due mesi, posso confermare che la piccola città gestisce molto bene l'accoglienza dei profughi.  Tra l'altro tutti  giovanissimi che sognano un futuro ,scappando dalla propria terra per sfuggire alla morte.

Consiglio di dare uno sguardo a quest'articolo con notizie approfondite sulla questione migranti.


Ancora migranti a rischio di deportazione.

Dietro la visita del Papa a Lampedusa si intensificano gli accordi tra la Libia, Malta e l’Italia


http://www.meltingpot.org/Diritti-sotto-sequestro-Lampedusa-ancora-migranti-a-rischio.html#.Uij3YsYvUkQ


Annamaria... a dopo

METEO ...E NON SOLO


Il proverbio di Vittoria:

DONNA CHE RESISTE ALL'ORO ,VALE PIU' DI UN TESORO
(Origine Trentina)




RIFLESSIONI
LE PERSONE CHE CI VOGLIONO BENE
Un giorno, una giovane donna ricevette
 una dozzina di rose con un biglietto che
 diceva: "Una persona che ti vuole bene".
 Senza però la firma.Non essendo sposata, il suo pensiero andò agli uomini della sua vita: vecchie fiamme, nuove conoscenze. 
Oppure erano stati la mamma e il papà?
 Qualche collega di lavoro? 
Fece un rapido elenco mentale.
Infine telefonò a un'amica perché l'aiutasse a scoprire il mistero. 
Una frase dell'amica le feceall'improvviso 
balenare un'idea.
"Dì; sei stata tu a mandarmi i fiori?".
"Sì".
"Perché?".
"Perché l'ultima volta che ci siamo parlate 
eri di umore nero.
 Volevo che trascorressi un giorno pensando a tutte le persone che 
ti vogliono bene".

-Rivelazioni.com



Siete proprio sicure di volere
un marito sincero e generoso?


Una donna rientra a casa e trova il marito a letto con una bella e giovane ragazza.

"Porco schifoso!" gli grida la donna, "Come hai potuto farmi questo, una moglie fedele, la madre dei tuoi figli! Ti lascio immediatamente, chiederò il divorzio!"

E il marito:
"Ehi un momento, non è come pensi tu, lascia che ti spieghi!!"
"Va bene, - dice la moglie - tanto queste saranno le tue ultime parole che ascolto..."
Il marito: "Stavo entrando in macchina per venire a casa quando si è avvicinata questa ragazza e mi ha chiesto un passaggio. Sembrava smarrita, impaurita e indifesa: mi ha fatto compassione, così l'ho fatta salire in auto.
Ho notato che era molto magra, mal vestita e assai sporca. Mi ha detto che non mangiava da tre giorni! Così, preso dalla compassione, l'ho portata a casa e le ho scaldato gli involtini di carne che avevo preparato per te ieri sera, quelli che non hai mangiato per timore di metter su peso. Beh, li ha divorati in un istante!
Visto che era sporca l'ho invitata a farsi una doccia e mentre era in bagno ho visto che i suoi abiti erano lerci e pieni di buchi: li ho buttati via. Dal momento che aveva bisogno di vestirsi, le ho dato i tuoi jeans di Armani di qualche anno fa, che tu non metti più perché ti sono diventati stretti. Le ho dato anche l'intimo che avevo comprato per il tuo compleanno, ma che non indossi perché dici che ho cattivo gusto. Le ho dato anche quella camicetta sexy che mia sorella ti ha regalato a Natale ma che non metti per farle un dispetto, e anche quegli stivali che avevi preso in quella costosa boutique ma che non portavi perché in ufficio una ne aveva un paio uguali..."

A questo punto l'uomo tira un lungo respiro e continua:
"Mi era così grata per la mia comprensione e aiuto che mentre l'accompagnavo alla porta, mi si è rivolta in lacrime e mi ha chiesto: "Non c'è qualcos'altro che tua moglie non usa più?"








 Annamaria...a dopo

giovedì 3 ottobre 2013

La RAI : INFORMA , DISINFORMA?



Con certi scendiletto del potere e' ovvio che gli italiani siano un popolo di disinformati. Per questo siamo entrati in RAI oggi, se togliamo dalla RAI i servi prezzolati cambiamo il Paese in pochissimo tempo. Fuori i Partiti e le lobbies della RAI, diamo ai cittadini strumenti per poter valutare e scegliere secondo coscienza. Il M5S dal 2007 (dal primo Vday) sta provando a cambiare la legge elettorale, i Partiti non vogliono, cosi' possono nominare pigia-bottoni senza autorevolezza. Il M5S ha votato la mozione Giachetti (uomo PD) per l'abolizione immediata del porcellum. Letta ordino' ai deputati PD di non farlo (nonostante avevano firmato la mozione) e quei servi hanno obbedito al Padrone. Punto. Questo e' successo! Piuttosto che morire come italiani con questo governo indecente che pensa solo a mantenere privilegi e salvare Berlusconi si va al voto, anche con il porcellum per prendere il premio di maggioranza, presentare leggi scritte e depositate (non punti fuffa bersaniani) e chiedere al Parlamento di lavorare! I cittadini hanno un potere immenso, immenso. Riprendiamoci l'Italia, riportiamo meritocrazia e legalita'. A riveder le stelle!

p.s. il M5S ha presentato alla Camera una mozione per bloccare l'aumento dell'IVA. I soldi li abbiamo trovati tagliando le pensioni d'oro (c'e' in Italia chi prende 90.000 euro di pensione al mese!). Diffondete. Non vi diciamo che lo faremo, vi diciamo che lo abbiamo gia' fatto!
Con certi scendiletto del potere e' ovvio che gli italiani siano un popolo di disinformati. Per questo siamo entrati in RAI oggi, se togliamo dalla RAI i servi prezzolati cambiamo il Paese in pochissimo tempo. Fuori i Partiti e le lobbies della RAI, diamo ai cittadini strumenti per poter valutare e scegliere secondo coscienza. Il M5S dal 2007 (dal primo Vday) sta provando a cambiare la legge elettorale, i Partiti non vogliono, cosi' possono nominare pigiabottoni senza autorevolezza. Il M5S ha votato la mozione Giachetti (uomo PD) per l'abolizione immediata del porcellum. Letta ordino' ai deputati PD di non farlo (nonostante avevano firmato la mozione) e quei servi hanno obbedito al Padrone. Punto. Questo e' successo! Piuttosto che morire come italiani con questo governo indecente che pensa solo a mantenere privilegi e salvare Berlusconi si va al voto, anche con il porcellum per prendere il premio di maggioranza, presentare leggi scritte e depositate (non punti fuffa bersaniani) e chiedere al Parlamento di lavorare! I cittadini hanno un potere immenso, immenso. Riprendiamoci l'Italia, riportiamo meritocrazia e legalita'. A riveder le stelle!

p.s. il M5S ha presentato alla Camera una mozione per bloccare l'aumento dell'IVA. I soldi li abbiamo trovati tagliando le pensioni d'oro (c'e' in Italia chi prende 90.000 euro di pensione al mene!). Diffondete. Non vi diciamo che lo faremo, vi diciamo che lo abbiamo gia' fatto!

Tonino

METEO... E NON SOLO







                             RIFLESSIONI 


FERIRE E CHIEDERE SCUSA



- Prendi un piatto e tiralo a terra.
- Fatto.
- Si è rotto?
- Si.
- Adesso chiedigli scusa.
- Scusa.
- E’ tornato come prima?
- No.
- Adesso capisci?




Si ride, si piange...





L'AMORE VISTO DAI BAMBINI...





1. L’amore è quando esci a mangiare e dai un sacco di patatine fritte a qualcuno senza volere che l’altro le dia a te. (Gianluca, 6 anni)

2. Quando nonna aveva l’artrite e non poteva mettersi più lo smalto, nonno lo faceva per lei anche se aveva l’artrite pure lui. Questo è l’amore. (Rebecca, 8 anni)


3. L’amore è quando la ragazza si mette il profumo, il ragazzo il dopobarba, poi escono insieme per annusarsi. (Martina, 5 anni)


4. L’amore è la prima cosa che si sente, prima che arrivi la cattiveria. (Carlo, 5 anni)


5. L’amore è quando qualcuno ti fa del male e tu sei molto arrabbiato, ma non strilli per non farlo piangere. (Susanna, 5 anni)


6. L’amore è quella cosa che ci fa sorridere quando siamo stanchi. (Tommaso, 4 anni)


7. L’amore è quando mamma fa il caffè per papà e lo assaggia prima per assicurarsi che sia buono. (Daniele, 7 anni)


8. L’amore è quando mamma dà a papà il pezzo più buono del pollo. (Elena, 5 anni)


9. L’amore è quando il mio cane mi lecca la faccia, anche se l’ho lasciato solo tutta la giornata. (Anna Maria, 4 anni)



10. Non bisogna mai dire “Ti amo” se non è vero. Ma se è vero bisogna dirlo tante volte. Le persone dimenticano. (Jessica, 8 anni)





Annamaria... a dopo

mercoledì 2 ottobre 2013

MARINA SHIFRIN : SI LICENZIA BALLANDO A RITMO DI RAP ...BOOM SUI SOCIAL








Marina Shifrin, 25 anni, ha lasciato il suo posto di lavoro alla compagnia taiwanese Next Media, e ha messo poi in rete un video di addio infarcito di accuse al suo capo che ha fatto il giro del web ed è diventato virale.
Ecco il testo della lettera di licenziamento a passo di danza 
"Sono le 4,30 del mattino, e sono in ufficio. Lavoro in una fantastica azienda, che si occupa di produrre nuovi video. Da due anni dedico tutto il mio tempo e tutte le mie energie a questo lavoro, sacrificando la mia vita privata. E il mio capo si preoccupa solamente della quantità, del numero di visualizzazioni che ogni video riesce a ottenere. Così ho pensato che era arrivato il momento di realizzare il MIO video, per focalizzare l'attenzione sul contenuto, senza preoccuparsi del numero di visualizzazioni. Oh, e anche per fare sapere al mio capo....che mi licenzio. Me ne sono andata".


..........a quanto pare la ragazza ha imparato molto bene i trucchi del mestiere...forse potrebbe valere la pena farle una controfferta e convincerla a restare, magari garantendole condizioni di lavoro un pò migliori. In ogni caso, Marina non dovrebbe fare troppa fatica a trovare un altro impiego...a meno che i potenziali nuovi datori di lavoro non si facciano intimorire dalla prospettiva di poter essere, un giorno o l'altro, preso in giro davanti a tutto il mondo del web!


 La compagnia adesso cerca di recuperare il danno di immagine e lancia il suo messaggio su Youtube con gli stessi mezzi. Certo, sono costretti a mangiare davanti al computer perché non hanno un ristorante nei paraggi - racconta il video «aziendalista» - ma i dipendenti possono sempre rilassarsi nella piscina sul tetto e nella sauna. E giocano anche a paintball prendendo di mira proprio il capo di Marina. Lei, intanto, è diventata una star e presto sarà ospite del salotto di Ellen Degeneres. E' molto probabile che trovi un altro posto di lavoro in tempi molto brevi. E così la Next Media annuncia che sta cercando nuovo personale e lascia anche una mail a cui spedire il curriculum. (RCD - Corriere Tv)

VEDREMO UN FILM...

Il cuore di una donna è un profondo oceano di segreti.
Rose, dal film “Titanic“



Il 2 ottobre è il mio compleanno . . . bisogna essere coraggiosi e procedere attraverso la vita anno per anno!!! Ah ah ah 
Quest’anno molti amici si sono resi disponibili


(VIRTUALMENTE ANCHE LA COCCA E TUTTI GLI AMICI DEL BLOG) ad affiancarmi nello spegnere tante candeline . . . un soffio che per poco faceva volare via i piccoli babà su una sontuosa torta babà . . . mmmmmmmmm !!!


Ma nonostante un anno in più, nulla mi impedirà di frequentare come sempre le mie sale cinematografiche preferite, dove anche voi da giovedì 3 ottobre potrete trovare una nuova varietà di pellicole.












Gravity 



Regia di Alfonso Cuaròn. Con Sandra Bullock, George Clooney, Ed Harris, Orto 
Ignatiussen, Phaldut Sharma. 
Genere Fantascienza - U.S.A., Gran Bretagna 2013 - Durata 92 minuti circa.
La brillante dottoressa Ryan Stone è alla sua prima missione a bordo dello shuttle; Matt Kovalsky è invece un astronauta esperto al suo ultimo volo prima della pensione. Ma quella che sembrava una normale passeggiata nello spazio si trasforma in una catastrofe e lo shuttle viene distrutto, lasciando Stone e Kowalsky completamente soli, collegati solo fra loro e fluttuanti nell'oscurità. Il silenzio assordante in cui sono immersi significa che hanno perso ogni contatto con la Terra...e ogni speranza di salvezza. Quando la paura si trasforma in panico, ogni sorsata d'aria riduce il poco ossigeno rimasto. Ma forse l'unico modo per tornare a casa è addentrarsi in quel terribile spazio infinito.

2 giorni a New York 

Regia di Julie Delpy. Con Chris Rock, Julie Delpy, Vincent Gallo, Dylan Baker, Kate Burton. 
Genere Commedia rosa - Germania, Francia, Belize 2011 -
Il seguito di 2 giorni a Parigi, racconta delle difficoltà dei rapporti, ma anche dell'evoluzione del personaggio principale in generale. È una storia molto moderna sulla complessità dell'essere donna e sul non essere completamente coinvolto dal proprio partner.

Las Acacias 
Un viaggio silenzioso



Regia di Pablo Giorgielli. Con German de Silva, Nayra Calle Mamani, Hebe Duarte. 
Genere Drammatico - Argentina, Spagna 2011 - Durata 85 minuti circa.
Rubén è un camionista solitario che sta coprendo da anni l'autostrada da Asunción del Paraguay a Buenos Aires, portando il legno. Tuttavia, il viaggio di oggi sarà diverso. 
Questa mattina, in un'area di servizio vicino a Asunción, Giacinta si presenta un'ora più tardi per iniziare un viaggio che sta per portarla a Buenos Aires. In più Rubén scopre in quel momento che la piccola Anahí, che ha 8 mesi, si recherà con loro. Non è il migliore inizio. Come i chilometri passano, il rapporto tra Rubén e Giacinta crescerà. Nessuno di loro parla molto della loro vita. Nessuno chiede molto. È un viaggio di poche parole, ma non è silenzioso.

Diana – La storia segreta di Lady D. 



Storia d’amore tra una principessa rinchiusa nella torre e un uomo comune.
Regia di Oliver Hirschbiegel. Con Naomi Watts, Naveen Andrews, Dulie Stevenson, Charles Edwards, Douglas Hodge. 
Genere Drammatico - Gran Bretagna 2013.
La storia è quella della relazione di due anni della principessa Diana con Khan, durante le procedure per il divorzio dal principe Carlo, terminata nel giugno 1997. Lady D., morta pochi mesi dopo, voleva convertirsi all'Islam per poterlo sposare. Il film verrà 
girato a Parigi, dove Diana morì nell'incidente d'auto, ma anche in Pakistan, Angola e sud della Francia.

Anni felici 

Eterne trattative amorose nell’Italia anni ‘70
Regia di Daniele Lucchetti. Con Kim Rossi Stuart, Micaela Ramazzotti, Benedetta Buccellato, Martina Gedek, Samuel Garofalo. 
Genere Commedia - Italia, Francia 2013 - Durata 100 minuti circa.
Roma, 1974. Guido è un artista che vorrebbe essere d'avanguardia, ma si sente intrappolato in una famiglia troppo borghese e invadente. Serena, sua moglie, non ama l'arte, ma ama molto l'artista e infatti lo "invade". I loro figli, Dario e Paolo, 10 e 5 anni, sono i testimoni involontari della loro irresistibile attrazione erotica, dei loro disastri, dei tradimenti, delle loro eterne trattative amorose. Tra happenings artistici, colpi di testa, film in super 8, pigre vacanze, design e confessioni, il film racconta gli anni felici 
- ma che sembravano infelici - di una famiglia che, provando ad essere più libera, si ritrova in una prigione senza vie di fuga. Riusciranno a salvarsi?

Before Midnight 

Il terzo capitolo della storia di Jesse e Celine iniziata con Prima dell’alba.
Regia di Richard Linklater. Con Ethan Hawke, Julie Delpy, Seamus Davey-Fitzpatrick, 
Xenia Kalogeropoulou, Ariane Labed. 
Genere Drammatico - U.S.A. 2013
Dopo Before Sunrise - Prima dell'alba (1994) e  Before Sunset - Prima del tramonto (2004), Richard Linklater torna a dirigire il terzo capitolo della saga. Sono passati quasi due decenni dal primo incontro su quel treno diretto a Vienna tra Jesse e Celine. Prima che l'orologio batta la mezzanotte, ci sarà una grande novità nella loro 
storia.

Buona visione a tutti da . . . Maria !





DIO LI FA E POI LI ACCOPPIA: SALLUSTI & SANTANCHE'



Il finto giornalista Sallusti,e la finta parlamentere Santanchè...sono solo dei burattini al servizio del burattinaio..lo fanno solo per mantenere stipendio e posizione sociale..come molti italiani del resto.


Ballarò: Sallusti che litiga con Cicchitto. E' un po' come il passaggio della cometa di Halley. Quando ricapita?...

Ogni giorno, con masochismo indomito, Alessandro Sallusti e Daniela Garnero (curiosamente detta “Santanchè”) stazionano in tivù. Occupy Rosa & Olindo, in difesa di Silvio Berlusconi. Per fortuna (sua) la decadenza dipende da Pd e Napolitano, avvocati difensori notoriamente encomiabili: se il leader Pdl dovesse sperare nella prosa del direttore del Giornale e della buffa Garnero, marcirebbe già in galera. Con tanto di chiave buttata. 
  

Non avendo argomenti, entrambi straparlano. Il primo, che quando vuole è persona intelligente, in cuor suo si vergogna delle tesi che espone. E infatti, come è accaduto a Otto e mezzo, non di rado balbetta. La seconda, analogamente a Berlusconi, ama così tanto la bugia da finire col crederci. La si è potuta "ammirare", anche -Piazza pulita-, Matrix, a La Gabbia, etc... Oltre a regalare la consueta esondazione di deliri allo stato brado, l’amena Garnero ha affossato l’esordio di Telese e sgonfiato Paragone. Non solo non fa (più?) ascolti, ma ormai porta pure sfiga. La precisione con cui l’ilare Garnero rifugge il vero è mirabile. Accanto ai consueti accenni a “magistratura democratica ” (yeown), “Voi difendete Ingroia” (sob) e “abbiamo vinto le elezioni” (buonanotte), Daniela suole colpire come può: cioè a casaccio.

“Padroncina” degli studi Mediaset , è convinta che tutti quelli che non la trovano sensuale siano omosessuali, credendo quindi a un mondo popolato unicamente da gay. Alterna trovate goffamente teatrali (“il delinquente Travaglio”), sorrisi prossimi alla paresi e castronerie titaniche. Se Sallusti azzarda che le prigioni “sono sempre state piene di grandi uomini”, e mentre lo dice gli viene da ridere (o da piangere), la simpatica Garnero no: lei ci entra davvero nella parte.

E così accusa Travaglio di essere innocentista con Sofri (certo: lo bastona da decenni). Snocciola l’epica di un mondo parallelo in cui Berlusconi ha cancellato l’Imu. Poi, con voce di Iervolino straziata da un grammofono incazzoso, giunge all’acme del delirio, magari sostenendo che “il primo agosto si è consumato un colpo di Stato”. Nientedimeno. Costretti – per inclinazione e per contratto – a difendere l’impossibile, Sallusti e Garnero distruggono ogni giorno quel che resta della loro credibilità.

Il primo ne soffre un po’, andando incontro al martirio con una sorta di rassegnazione livida. La seconda suole invece spettacolarizzare la propria immolazione. È una kamikaze sopra le righe, fiera di crogiolarsi nel ridicolo. Con un tacco 12 mal portato mena fendenti, e con l’altro lamenta la maleducazione degli interlocutori, che “a differenza di Berlusconi non rispettano le donne”.

Ma tu guarda: qualche anno fa una tipa tuonò contro B. che “vede le donne solo orizzontali”. Era la Garnero, o forse la Santanchè.

Il Fatto Quotidiano, 13 settembre 2013(pagina rimossa...)

Annamaria... a dopo